Ast, gli scioperi vanno avanti, sarà una settimana di mobilitazione, corteo degli operai nelle vie della movida

Una settimana intensa di scioperi. La mobilitazione degli operai dell’Ast andrà avanti anche la prossima settimana. Lo sciopero in corso che avrebbe dovuto concludersi lunedì alle 6 proseguirà ancora. Lo hanno deciso le Rsu che hanno programmato per lunedì, martedì, giovedì e sabato, una giornata di blocco dell’attività per tutti i reparti dell’acciaieria, consociate e ditte terze, in base a un calendario prestabilito.

Mercoledì lo sciopero sarà sospeso, ma verranno organizzati un presidio e volantinaggio in tutta la città. Venerdì rimane invece convocato lo sciopero generale indetto dalle stesse rsu e dalle segreterie provinciali dei metalmeccanici, al quale hanno aderito anche Cgil, Cisl e Uil.

Per tutta la settimana i lavoratori in sciopero e fuori turno garantiranno inoltre il presidio permanente in viale Brin. Intanto i giocatori della Ternana calcio questa mattina hanno portato la loro solidarietà agli operai dell’Ast che presidiano i cancelli viale Brin.

Ad accompagnarli il tecnico Tesser. “E’ una goccia in messo al mare il nostro contributo – ha detto Tesser – il nostro contributo viene fatto con il cuore perché è un’unica entità. Per quel poco che si può fare, siamo vicini”.

La notte scorsa, invece, un corteo spontaneo di operai ha sfilato da viale Brin fin nel cuore della città, nelle vie della movida, per riportare l’attenzione dei giovani sulla loro vicenda.  All’altezza dei bar e dei locali aperti si è levato il grido “Se chiudiamo noi, chiudete anche voi” a sottolineare la drammaticità del momento e le preoccupazioni che investono una città intera.

La manifestazione di questa notte è stata una delle iniziative messe in piedi dalla Rsu dopo che l’azienda, pare in conseguenza dello sciopero di 24 ore iniziato venerdì e terminato ieri alle 14, ha lasciato a casa più di venti operai del Pix (vedi articolo) e avrebbe minacciato di denunce gli operai che si trovano a presidiare i cancelli della fabbrica. In virtù di quest’atteggiamento, la rsu ha proclamato un nuovo sciopero da ieri sera alle 22 fino alle 6 di lunedì mattina.

Prima del corteo gli operai che stanno presidiando le portineria dell’Ast hanno ricevuto la visita del sindaco Di Girolamo che ha portato loro la solidarietà dell’amministrazione comunale e ha espresso la vicinanza della città.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>