Atti osceni davanti ad un asilo: interviene la Polizia

E’ stato fermato appena arrivato in città dalla Squadra Volante, ha fatto appena in tempo ieri a lasciare le valigie in albergo, che è incappato in un controllo di routine della pattuglia alla prima periferia della città.

L’uomo ha detto agli agenti di trovarsi in città per affari, ma dal terminale, è emerso che il cittadino albanese 58enne era ricercato in ambito internazionale con un ordine di esecuzione pena, emesso dalla Corte di Tirana nel febbraio dello scorso anno, per una condanna a 10 anni di reclusione per frode contro il governo e produzione di documenti falsi.

Il cittadino albanese è stato arrestato dalla Polizia di Stato ternana e portato al carcere dove resta a disposizione della Corte di Appello di Perugia.

La segnalazione al 113 è stata data da una passante che ha visto l’uomo, ieri intorno alle 13, davanti una scuola materna e elementare del centro storico, compiere atti osceni, proprio al momento dell’uscita dei bambini.

Immediato l’arrivo della Squadra Volante, che si trovava nei pressi, impegnata nei quotidiani servizi di pattugliamento e controllo del territorio, e che ha potuto bloccare l’uomo e portarlo in questura.

Dal controllo in banca dati, è emerso che il 48enne cittadino nigeriano, disoccupato e con un regolare permesso di soggiorno, aveva numerosi precedenti penali per resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni e maltrattamenti in famiglia.

Per lui, è scattata la denuncia in stato di libertà per atti osceni aggravati.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta