Consiglieri morosi: a maggio il processo

TERNI – Compariranno davanti al giudice il prossimo 3 maggio i nove amministratori del Comune di Terni finiti nella bufera dopo aver dichiarato di non avere cause di incompatibilità ad elezione già avvenuta.

La vicenda trae origine dall’esposto presentato dal consigliere Valdimiro Orsini del partito Democratico e dall’istruttoria avviata dall’ex segretario generale del Comune, Giuseppe Aronica.

Il processo, di fronte al giudice Massimo Zanetti, inizierà il prossimo 3 maggio. Per tutti l’ipotesi contestata è ‘falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.