Eskigel, 400 lavoratori rischiano il posto La denuncia arriva dai sindacati: "Abbiamo richiesto un incontro con la R&R"

TERNI – I sindacati vogliono e richiedono un incontro con la multinazionale R&R (la nuova prioprietà). Alla base della richiesta la volontà della R&R di assumere il personale stagionale, circa 400 lavoratrici e lavoratori, attraverso una agenzia interinale. La scelta unilaterale dell’azienda di interrompere bruscamente questo percorso – dicono i sindacati – affidando ad una agenzia interinale il reclutamento del personale appare un attacco ai diritti dei lavoratori e al CCNL Industria Alimentare di lavoro essendo evidente il tentativo di aggirarne l’applicazione esternalizzando la gestione della manodopera.

Una scelta che, a giudizio delle sigle sindacali di FAI CISL FLAI CGIL UILA UIL, indebolisce il rapporto tra lavoratori e impresa, che è invece un elemento particolarmente qualificante nelle imprese alimentari dove la stagionalità, in assenza di certezza nella continuità rapporti di lavoro, può dar luogo ad un continuo turn over che dequalifica le produzioni e la stessa competitività dell’azienda visto che i costi sono sicuramente superiori.

L’azienda Eskigel, operante da diversi decenni a Terni, è una delle aziende più grandi della provincia considerato che fra personale fisso e stagionale occupa mediamente 600 addetti prevalentemente di sesso femminile; in particolare la maggior parte della forza lavoro è rappresentata da stagionali che in forza del CCNL dell’industria alimentare hanno acquisito il diritto di precedenza pertanto una condizione di stabilità occupazionale seppure per parte dell’anno.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>