Ex Merloni, incontro-verifica dei sindacati sull’attuazione dell’Accordo di programma

Un incontro pubblico di verifica sull’attuazione dell’Accordo di programma per l’area colpita dalla crisi della ex Antonio Merloni e sulla vertenza della JP Industries
, l’azienda con 700 addetti nata a seguito della procedura di amministrazione straordinaria della Merloni, è l’iniziativa organizzata da Cgil Cisl Uil di Marche e Umbria, insieme alle categorie dei metalmeccanici Fim Fiom Uilm delle due regioni per venerdì 7 novembre.

I sindacati sostengono che le misure nazionali dell’Accordo di programma, gestite dal ministero dello Sviluppo e da Invitalia, “non hanno prodotto nessun progetto di attività imprenditoriale e alcun risultato occupazionale. A pochi mesi dalla scadenza dell’Accordo infatti, i 35 milioni di euro giacciono inutilizzati per la rigidità e la farraginosità delle procedure previste, mentre sono stati realizzati solo alcuni interventi con fondi stanziati dalla Regione Marche per un ammontare di circa 5 milioni”.

D’altro canto, la procedura di vendita dei beni produttivi della ex Merloni alla JP Industries, con contestuale riassunzione di 700 lavoratori, gestita dal ministero dello Sviluppo, “rischia – continuano i sindacati – di essere annullata per problemi formali e ricorsi, con il rischio di una ulteriore drammatica emorragia di lavoro’”.

All’iniziativa sono invitati il Ministero dello Sviluppo e la società Invitalia, i Parlamentari, le regioni Marche e Umbria, i sindaci, le associazioni di impresa, i lavoratori coinvolti e la cittadinanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.