Foligno, la Quintana guarda al futuro: a settembre eventi straordinari per i 70 anni  Metelli: "Positivo bilancio della Sfida, la Giostra è biglietto da visita dell'Umbria"

FOLIGNO – Conclusa in maniera positiva l’edizione di giugno, a Foligno già si lavora alla messa a punto della Giostra della Quintana di settembre.

“Sono davvero soddisfatto di questa edizione di giugno – ha affermato il presidente dell’Ente Giostra, Domenico Metelli – perché abbiamo regalato alla città una festa bella e coinvolgente ed i folignati, che ringrazio, hanno risposto alla grande. Nonostante le bizze del tempo, la manifestazione ha affascinato tanti turisti che hanno premiato le proposte gastronomiche dei dieci rioni. Questa di giugno è stata una sorta di prova generale per l’edizione di settembre, appuntamento storico con i settant’anni della Quintana. E, per farlo nel migliore dei modi, stiamo mettendo a punto tanti eventi e stiamo aggiustando il tiro su quelli già proposti. A settembre, infatti, siamo già pronti con uno straordinario evento. La Giostra è stata splendida e l’investimento sulla pista ci ha ripagato in pieno. Ora Foligno può vantare una gara di straordinario livello non solo sul fronte tecnico, ma, soprattutto, sul versante della tutela del cavallo”.
Poi i ringraziamenti: “Voglio ringraziare di cuore il sindaco, Nando Mismetti – ha sottolineato Metelli – che, oltre al sostegno continuo, ci ha regalato un intervento appassionato in occasione della visita del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Danilo Errico che ringrazio ancora per averci onorato della sua presenza. Ma sono tanti gli attestati di stima a partire da quello della Governatrice dell’Umbria, Catiuscia Marini e della Presidente del Consiglio regionale, Donatella Porzi. Insomma, la Quintana è diventata davvero il biglietto da visita dell’Umbria grazie al suo valore etnoantropologico e culturale. Se abbiamo raggiunto questo livello lo dobbiamo all’impegno di tutto il popolo della Quintana, l’artefice della festa, ma anche a coloro che, da sempre, creano e coordinano tutta l’attività. E allora grazie ai miei Magistrati per il loro impegno e la grande passione, grazie ai Priori che ormai sono diventati punti di riferimento delle rispettive comunità. Tutti insieme siamo chiamati a centrare un grande obiettivo: quello di consegnare la grande Festa di Foligno alle generazioni future”.
Il presidente della Quintana ha voluto ringraziare anche il vescovo di Foligno, per la sua particolare vicinanza in un momento difficile per Metelli, segnato dal dramma della prematura scomparsa della figlia Eleonora, avvenuta qualche mese fa: “Ringrazio di cuore sua eccellenza monsignor Gualtiero Sigismondi per i suoi interventi in piazza e al Campo che hanno scaldato il mio cuore e quello dei miei familiari”.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>