Foligno, Primi d’Italia da record: si parla di oltre 200mila presenze

FOLIGNO – Chiusura alla grande per la sedicesima edizione de “I Primi d’Italia”, il festival nazionale dei primi piatti che per quattro giorni ha reso Foligno capitale della pasta. Gli organizzatori di Epta Confcommercio ancora non si sbilanciano sui numeri, ma fanno sapere che “secondo le prime stime c’è stato un afflusso superiore allo scorso anno”, quando si erano registrate circa 190mila presenze.

“Si tratta di visitatori provenienti da ogni parte d’Italia – sottolineano – e in particolare romani, campani, toscani, marchigiani e da diverse regioni del nord. Il dato più bello è però il pubblico dei fedelissimi: appassionati che amano il festival e che ogni anno tornano a Foligno per gustarlo. Nelle prossime ore analizzeremo, nei dettagli, dati e incassi e getteremo le basi per l’edizione 2015 della manifestazione”.
Soddisfatti commercianti, ristoratori e albergatori per i quali la kermesse è stata un vero e proprio antidoto anticrisi, producendo enormi vantaggi per la città in generale, termini commerciali, turistici e d’immagine
L’edizione 2014 si è articolata 16 Villaggi del gusto e 26 location in centro storico, ha visto impegnati 80 chef alle prese con oltre 500 ricette, 16mila chili di pasta, 2mila chili di riso, oltre 2mila chili di polenta, 3mila e 500 chili di zuppe, coinvolto oltre 50 pastifici artigianali e industriali e 200 aziende del settore alimentari.
Straordinario il successo ottenuto dalla prima “Mezza maratona dei Primi”, gara agonistica di 20 chilometri, alla quale hanno partecipato circa 600 atleti da tutto il centro Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.