Foligno, Quintana, caso lancio lattina al Campo: c’è la sentenza

FOLIGNO – C’è la sentenza sul caso del lancio della lattina al Campo de li Giochi, durante la giostra della Quintana del 19 settembre 2015, quando un contradaiolo del rione Giotti colpì l’allora cavaliere del Croce Bianca Daniele Scarponi, mentre correva una tornata. La Commissione Giustizia e Disciplina dell’Ente Giostra ha consegnato l’esito del procedimento, avviato lo scorso anno, nelle mani del presidente, Domenico Metelli.
Per il Giotti, a cui è stata riconosciuta una responsabilità oggettiva, è scattato “l’avvertimento”, una sorta di richiamo senza multe o sospensioni. Per per l’autore del gesto, un popolano del rione già espulso dallo stesso, è stata decisa la radiazione dall’Ente Giostra.
Questa la nota ufficiale di Palazzo Candiotti, riguardo la sentenza: “La Commissione Giustizia e Disciplina dell’Ente “ritenuto il popolano del Rione Giotti responsabile del comportamento a lui ascritto applica nei confronti dello stesso, ai sensi dell’art. 3, n. 2, lettera d del Regolamento di Giustizia e Disciplina, la sanzione della radiazione; ritenuto il Rione Giotti, in persona del Priore pro tempore, responsabile del comportamento ad esso ascritto a titolo di responsabilità oggettiva ai sensi dell’art. 2 del Regolamento di Giustizia e Disciplina applica nei confronti dello stesso, ai sensi dell’art. 3, n.1, lettera a del Regolamento di Giustizia e Disciplina, la sanzione dell’avvertimento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.