In aumento le truffe agli anziani A Foligno son in crescita i raggiri contro i più indifesi

FOLIGNO – I dati parlano di una crescita del fenomeno dei raggiri contro gli anziani nel comune di Foligno. L’allarme è stato accolto anche da Confconsumatori che è scesa in prima linea a difesa delle categoria più indifese sovente vittime di raggiri volti all’estorsione di soldi. Le segnalazioni sono in aumento e coinvolgono principalmente gli anziani – le persone più facilmente raggirabili –, anche se non sono gli unici ad aver denunciato questi reati. Le modalità di azione sono le più disparate: vanno dall’accostamento per strada fino a bussare alla porta di casa, passando per i raggiri via telefono. I casi specifici parlano di persone avvicinate da ambulanti con la scusa di voler vendere degli oggetti o abiti e poi alla fine, sono state costrette a pagare il “conto” in modo più salato dietro minaccia. Ci sono poi le visite in casa, in cui i truffatori si spacciano per tecnici della telefonia, gas o luce, raggirando l’anziano che non avendo l’accortezza di richiedere il tesserino ufficiale o di fiutare l’inganno, versa somme di denaro ai malfattori. La caratteristica di queste persone è la destrezza, la velocità di esecuzione e la scaltrezza con cui creano l’impalcatura per la realizzazione della truffa. I consigli che vengono dati sono quelli di stare sempre accorti, di non dare confidenza agli estranei, di denunciare subito alle forze dell’ordine gli eventuali reati subiti senza provare alcun tipo di vergogna, e di chiedere un tesserino di riconoscimento e contattare l’ente per verificare le generalità della persona che si fionda in casa. Insomma, si deve stare con le antenne più dritte.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>