Infrastrutture in Altotevere, Nencini rassicura: “Ingenti stanziamenti con il piano pluriennale dell’Anas”

CITTA’ DI CASTELLO – Il viceministro alle Infrastrutture Riccardo Nencini ha incontrato ieri i consigli comunali di Città di Castello e San Giustino e ha ribadito quanto la Fano – Grosseto sia una priorità di questo Governo. Il tema del convegno, al quale ha partecipato anche la presidente della Regione, Catiuscia Marini, era quello delle Infrastrutture in Altotevere e lui ribadito come molte esigenze troveranno risposta nel Piano pluriennale Anas 2016 – 2020. Sono già previsti 100 milioni destinati al tratto Selci Lama – Santo Stefano e all’adeguamento del tratto Selci Lama – Parnacciano, relativo alla galleria della Guinza. Interventi previsti anche sulle ferrovie, con i 51 milioni di euro destinati da Rfi alle tratte Umbertide – Città di Castello, Ponte Felcino – Perugia Ponte San Giovanni, Papiano – Marsciano e Todi – Massa Martana. La presidente Marini ha sottolineato il lavoro di sinergia svolto tra Regione e Governo.

bacchetta nenciniNel corso del partecipato incontro, aperto a tutta la cittadinanza, ai rappresentanti istituzioali, alle forze sociali, imprenditoriali, sindacali e associative dell’altotevere, sono intervenuti anche i sindaci di Città di Castello e San Giustino, Luciano Bacchetta e Paolo Fratini, che hanno espresso, “soddisfazione per l’impegno di Governo e Regione dell’Umbria nel considerare la questione del completamento del tracciato della E/78 “Fano-Grosseto”, in particolare del tratto umbro e il progetto per l’ammodernamento funzionale e la messa in sicurezza della Ferrovia Centrale Umbra, avviato ufficialmente lunedi scorso con l’apertura dei cantieri di Trestina ed Umbertide, fra le priorità programmatiche, per i rispettivi ambiti di competenza stituzionale ed operativa. Le infrastrutture ferroviarie e stradali in questa parte dell’Umbria come peraltro in tutta la regione costituiscono l’asse portante e strategico dello sviluppo economico, sociale e turistico da cui non si può assolutamente prescindere per il futuro e il bene della nostra collettività”. Al termine degli interventi istituzionali è stato presentato un documento sottoscritto dai gruppi consiliari di maggioranza di Città di Castello e San Giustino.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.