L’associazione culturale sarda in Umbria. Bocci: “Grande rispetto per la nostra terra” Evento per ricordare le origini e le tradizioni della Sardegna

PERUGIA – Un grande e profondo senso di identità e un profondo rispetto per l’Umbria, la terra che li ha accolti. E’ questo il messaggio che il sottosegretario Gianpiero Bocci ha voluto lasciare all’appuntamento dell’associazione culturale sarda “Shardana”, svoltasi all’hotel Faina di Corciano. “Questo attaccamento alle tradizioni è stato il loro comune sentire anche quando decisero di trasferire le loro famiglie in terra umbra”.

L’evento ha visto i saluti della presidente Nicoletta Menneas, del dottor Gianluca Bardeglinu che ha parlato di “Storie di emigrazione sarda”; il dottor Simone Pisanu ha parlato della “Lingua sarda e emigrazione”, “Letture di Sardegna” da Carlo Floris, “Una chitarra sarda in Umbria” con Sandro Lazzer. In tutto ciò, anche una mostra di pittura e fotografia e cena con prodotti tipici.

Sono intervenuti all’evento anche il consigliere regionale Andrea Smacchi, la consigliera provinciale Erika Borghesi e il sindaco di Corciano Cristian Betti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>