Nona giornata ecologica Il Monte Subasio ripulito da cittadini, associazioni e Comune

 

ASSISI – Oltre 60 partecipanti alla nona giornata ecologica per ripulire il Monte Subasio dal vandalismo e dall’inciviltà di chi getta rifiuti nell’ambiente. Iniziativa delle associazioni Selecontrollori ecologisti del Parco Monte Subasio, Proloco di Armenzano e Costa di Trex, Gruppo Comunale dei Volontari della Protezione Civile che insieme ad Ecocave, al Movimento dello Sconforto Generale, agli Amici della Montagna con il patrocinio e la partecipazione del Comune di Assisi (presente il Sindaco tra i fondatori della giornata ecologica) hanno dato vita a una mattinata di civiltà e cura dell’ambiente, proprio nell’area naturale protetta del Subasio.

Un appuntamento che da 9 anni richiama l’attenzione su un problema culturale e ambientale, ovvero l’abbandono di rifiuti in una area protetta, patrimonio Unesco e soprattutto patrimonio di tutti in quanto nostra casa comune, visitata ogni anno da milioni di turisti.

Le associazioni e tutti i volontari coinvolti si sono dati appuntamento a Porta Cappuccini, dove è stato distribuito, a cura del Comune e di Ecocave, il materiale (sacchi e guanti) per la raccolta. La mappa dei siti dove andare a recuperare i rifiuti abbandonati è stata sapientemente redatta dai Selecontrollori e dalle Proloco, attente vedette e sentinelle del territorio. In poco più di 3 ore sono stati tirati fuori, da fossi e pertugi della montagna, rifiuti di metallo e plastica, pezzi di elettrodomestici e vetro, materiali edili e ferrosi, finanche un motorino e un seggiolino auto per bambini in quasi perfetto stato. Segno evidente che l’abbandono dei rifiuti nell’ambiente è un problema non solo ambientale ma anche culturale, quando diventa scarto anche ciò che può essere riutilizzato e regalato.

Nel corso dei 9 anni di giornate ecologiche molti tratti del Parco, in particolare lungo le viabilità principali, (SP 249, SS 444, strada verso gli Stazzi e le Carceri), sono stati ripuliti ma diversi altri tratti devono essere ancora bonificati. In particolare deve essere sempre costante e attento il controllo e la vigilanza ambientale. Per questo il Comune di Assisi chiede la continua collaborazione dei cittadini perché i pochi vandali e incivili vengano trovati, sanzionati e puniti e ringrazia sentitamente i Selecontrollori, le proloco della montagna, i volontari della protezione civile e tutte le altre associazioni che hanno dato vita a un momento così importante

La giornata ecologica è stata inserita, dal comune di Assisi, nel corso della programmazione della Settimana della Terra in corso nell’ambito dell’Earth Day celebrata come ogni anno dalle Nazioni Unite.