Norcia, spuntano “finti operatori” per i sopralluoghi Assegnate le prime venti casette di legno attraverso un sorteggio

terremoto-umbria

NORCIA – Sono state assegnate oggi pomeriggio le prime venti Sae, le soluzioni abitative di emergenza, disponibili a Norcia. I moduli sono stati assegnati a sorteggio, in base alle domande pervenute dopo il 24 agosto 2016 e fino al 30 ottobre 2016. Verranno consegnate entro una decina di giorni e questo permetterà agli assegnatari di avere il tempo necessario per attivare i contratti per luce, acqua e gas. I moduli si riferiscono alle richieste pervenute al Comune di Norcia a seguito del sisma del 24 agosto e quindi non dopo la grande scossa del 30 ottobre.

casette-sorteggio89 erano gli aventi diritto. Il meccanismo si è affidato alla sorte per evitare corsie preferenziali che avrebbero ingenerato polemiche. Un “vantaggio” è stato riservato solo a quei nuclei in cui è incluso un portatore d’handicap: in questo caso è stata riservata una quota di tre casette per persone con disabilità totale. “L’assegnazione di questi primi 20 moduli avviene in anticipo rispetto ai tempi previsti e ne siamo orgogliosi”, ha spiegato l’assessore comunale Giuseppina Perla, ricordando che “altri 63 sono in via di costruzione”.

A Norcia sono spuntati anche “finti operatori” privati per i sopralluoghi. E’ l’allarme del Comune che ha messo in guardia tramite la pagina web. “Attenzione ai falsi sopralluoghi nelle abitazioni per determinare l’agibilità degli edifici colpiti dal sisma. L’appello arriva dal Comune di Norcia che ha pubblicato sul proprio sito internet un avviso alla cittadinanza. A “seguito di alcune segnalazioni pervenuteci, il Comune di Norcia – si legge sulla sua pagina web – specifica che dall’ente non è stato dato mandato ad alcun soggetto privato, altresì a professionisti, di fare sopralluoghi in abitazioni del territorio comunale per la redazione di schede Aedes”. Il sindaco Nicola Alemanno ricorda inoltre che “i tecnici ufficialmente accreditati sono distinguibili dal giubbotto della Protezione civile regionale e badge o tesserino ‘a vista’, con nome, cognome e qualifica dell’incaricato”.

Da Norcia si leva anche una voce di solidarietà per il premier Paolo Gentiloni, colpito oggi da un malore.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>