Orvieto, giovane mamma muore poco dopo il parto, salva la neonata ricoverata all’ospedale di Perugia

ORVIETO – E’ morta a poche ore dal parto. La tragedia si è verificata oggi pomeriggio all’ospedale di Orvieto poco dopo le 14 quando per la donna 38 anni, già mamma di altri tre bambini, non c’è stato nulla da fare. Secondo quando riferisce la direzione medica dell’ospedale, il decesso è avvenuto  “a seguito di un evento del tutto improvviso e imprevedibile a carico della coagulazione del sangue (Coagulazione Intravascolare Disseminata) comparso, con gravissime emorragie, in sala travaglio immediatamente prima del parto”.

“Il tempestivo intervento dell’equipe sanitaria – prosegue la nota dell’azienda – ha consentito di far nascere in tempi rapidissimi la bambina che, dopo le prime cure, è stata trasferita d’urgenza all’Azienda ospedaliera di Perugia ove è tuttora degente”. La bambina, comunque, non sarebbe in pericolo di vita.

“Gli interventi a carattere medico e chirurgico posti in essere in urgenza da più specialisti, sia in sala operatoria che in rianimazione, hanno consentito il mantenimento in vita della paziente nell’immediato. A nulla sono valse, invece – continua la direzione medica dell’ospedale orvietano – tutte le successive e prolungate cure cui la stessa è stata sottoposta presso il locale reparto di Rianimazione volte al tentativo del conseguimento di un grado di stabilizzazione dei parametri vitali tale da poter rendere ipotizzabile un trasferimento, con mezzo idoneo, in una struttura ospedaliera di alta specialità in grado di effettuare il trattamento di plasmaferesi, ultima opzione terapeutica da mettere in campo, anche se con scarse possibilità di successo vista la tipologia e l’entità della patologia in atto”.

Era tutto pronto, infatti, per il trasferimento della donna all’ospedale di Siena, ma non c’è stato il tempo: la giovane, alla sua quarta gravidanza, è deceduta prima.

“Il suddetto trasferimento – spiega infatti l’ospedale – non è stato reso possibile, nonostante la presenza in loco dell’eliambulanza attrezzata del 118 fatta nel frattempo pervenire tramite la Centrale operativa 118 Umbria, dalla mancata stabilizzazione delle condizioni cliniche che, al contrario, sono evolute in rapido peggioramento fino ad arresto cardiaco, risultato fatale nonostante il lungo tentativo di rianimazione nel reparto suddetto”.

“Nell’esprimere profondo cordoglio alla famiglia – conclude la direzione medica dell’ospedale di Orvieto – si porgono sentiti ringraziamenti alla Polizia stradale per la efficace e puntuale collaborazione prestata”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.