Panico alla stazione di Terni: giovanissima aggredita e violentata in pieno giorno

TERNI – Attimi di puro terrore per una violenza sessuale ed un’aggressione in pieno giorno ai danni di una ragazza di appena 19 anni. Sono le 16.45 circa la giovanissima sta percorrendo il sottopassaggio della stazione ferroviaria di Terni, quando all’improvviso si trova davanti un ragazzo nigeriano.

Il giovane la avvicina, inizia a palpeggiarle il seno, poi la aggredisce. Si slaccia persino i pantaloni, vuole che lei lo guardi.

La ragazza riesce a fuggire, ed in preda al panico, in lacrime chiama la Polizia.

La Squadra Volante di Terni si precipita alla stazione, soccorre la ragazza e si mette subito alla ricerca dell’aggressore.

Lo trova poco dopo, ancora all’interno della stazione. Alla vista degli agenti, il nigeriano prova a fuggire ma non ci riesce. Viene fermato poco dopo ed arrestato per violenza sessuale e portato negli uffici della Questura di Terni.

Il sostituto procuratore Raffaele Pesiri ha disposto questa mattina la traduzione in carcere in attesa dell’udienza di convalida del provvedimento.

Dagli accertamenti info-investigativi è emerso che il cittadino nigeriano di 30 anni, era già arrestato nel 2012 dalla locale Squadra Mobile per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Inoltre lo scorso 30 settembre aveva tentato un approccio sessuale anche con due giovani bariste del centro cittadino, arrivando a scardinare la porta del bagno dove si era rifugiata una delle vittime dell’aggressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.