Perugia, il Postmodernissimo alza il sipario, da giovedì al via la programmazione

PERUGIA – Il Modernissimo torna a rivivere e lo fa nella stessa data (16 dicembre) in cui ebbe inizio la sua storia. Era il 16 dicembre del 1978 in cui il cinema d’essai perugino cominciava la programmazione, è il 16 dicembre 2014 il giorno in cui quella struttura rinasce. Da domani infatti riaprirà la struttura cinematografica che avrà un nuovo nome “Postmodernissimo”. Sarà un centro polivalente e ospiterà anche altri eventi oltre il cinema. A compiere “l’impresa” sono stati quattro giovani Giacomo Caldarelli, Ivan Frenguelli, Andrea Frenguelli, Andrea Mincigrucci che, agevolati dalla famiglia Donati proprietaria degli spazi, hanno trasformato il vecchio cinema nel primo “cinema di comunità”.

Dopo tre mesi di lavori questo spazio torna a vivere come polo culturale e sociale d’attrazione a vocazione europea per le arti visive e non solo. All’interno della struttura sono state ricavate tre sale. C’è la sala più grande (quella storica) con 160 posti totali e poltrone colorate di verde come in passato e denominata “Sala Donati”, in omaggio alla famiglia che ha dato il via a tutto 36 anni fa. Poi la “Sala Visconti” (ricavata nella ex galleria del cinema) con 60 poltrone ed infine la “Terza Sala” da 30 posti circa dedicata ai più piccoli ed anche dove si sperimenterà di più con la programmazione.

Domani, dalle 18, l’appuntamento per l’apertura del sipario sarà ad invito per tutti i soci (una cinquantina quelli che hanno aderito alla cooperativa con la forma dell’azionariato diffuso) e per i sostenitori (circa 300 quelli che al momento hanno aderito al crowdfunding).

In totale con questa campagna di raccolta fondi sono stati superati i 20.000 euro. Per la gestione dell’attività imprenditoriale è stata infatti creata una forma di impresa sociale denominata Anomima impresa sociale società cooperativa” fondata dai quattro promotori del progetto.

L’avvio della programmazione ufficiale, quella aperta al pubblico, sarà invece da giovedì prossimo con i primi film in cartellone nelle tre sale. Tra i primi appuntamenti, la sonorizzazione live del film di Hitchcock Blackmail, organizzata con il British Film Institute in anteprima italiana (22 dicembre).Ad inizio gennaio partirà infine la stagione teatrale con David Riondino, mentre a fine gennaio partirà anche la stagione lmusicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.