Sisma, la Perugina adotta Castelluccio: “Aiuteremo a farlo rifiorire”. In onda lo spot del cioccolato sulla fioritura

PERUGIA – La Perugina adotta Castelluccio ed è pronta a mettere in campo un progetto concreto per farla rifiorire dopo il terremoto che l’ha completamente distrutta. La storica azienda del cioccolato ha annunciato la decisione attraverso i social network, con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook.
L’iniziativa ha anche un nome preciso: #RinascitaCastelluccio. La Perugina è particolarmente legata a Castelluccio e alla sua fioritura, visto anche che l’ultima pubblicità dedicata a una nuova tavoletta di cioccolato – il Tablò – è ispirata proprio ai suggestivi colori della piana fiorita.

“Abbiamo assistito con sgomento e dolore – è scritto sulla pagina Facebook della Perugina – alla notizia del terremoto che ha colpito il cuore dell’Italia, territorio a cui siamo da sempre profondamente legati. Alcuni di questi luoghi in particolare sono stati di ispirazione per le nostre creazioni, come Castelluccio di Norcia, scelta più di un anno fa come protagonista della comunicazione Perugina Tablò, per la sua splendida Fiorita, simbolo della bellezza autentica dell’Umbria. Quello che è accaduto rende ancora più forte il nostro legame con Castelluccio di Norcia e accresce in noi la volontà di continuare a valorizzare questo territorio, fatto di colori e valori autentici”.

Da qui la proposta di aiutare Castelluccio a rifiorire: “Attraverso una serie di azioni e iniziative concrete vogliamo riportare la Piana di Castelluccio di Norcia a rifiorire. Abbiamo incontrato le istituzioni locali e nazionali e fornito la nostra massima disponibilità per individuare insieme come dare il nostro contributo concreto per fare rifiorire la terra di Castelluccio. #RinascitaCastelluccio è il progetto che Perugina sosterrà in modo tangibile per la ripresa del tessuto economico di questo territorio. Vi terremo informati sull’evoluzione del progetto e su come possiamo, insieme, dare il nostro contributo affinché Castelluccio possa rinascere”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>