Sonia Marra, Umberto Bindella assolto per non aver commesso il fatto La decisione dpo 70 udienze

PERUGIA – Assolto per non aver commesso il fatto. La Corte d’Assise di Perugia ha deciso e ha decretato che Umberto Bindella non è colpevole dell’omicidio della studentessa Sonia Marra, scomparsa nel 2006 e mai più trovata. La storia giudiziaria è iniziata nel 2011 con il processo, nel quale Bindella si è sempre dichiarato innocente. Il pm ne aveva però chiesto la condanna a 24 anni.

Sonia Marra, come detto, è scomparsa da Perugia il 16 novembre 2006, da lì un lungo calvario per la famiglia e per gli imputati nel processo. Un processo lunghissimo iniziato del 2011 e poi quasi ricominciato nel 2015 quando cambiò il collegio giudicante a causa di un nuovo incarico per uno dei giudici. L’istruttoria dipartimentale fu allora parzialmente riaperta anche se si concordò di risentire soltanto 17 dei 200 testimoni. Quasi 70 le udienze che hanno tenuto per anni in sospeso le vite dei soggetti coinvolti in questa vicenda.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta