mercoledì 22 novembre 2017 - aggiornato alle ore 19:07        

Spello, nuova illuminazione in centro: 3 milioni di euro tra bellezza e risparmio energetico Le principali vie e piazze del cuore della città dotate di impianti led

via-torre-belvedere

SPELLO – Un nuovo impianto di illuminazione che coniuga bellezza e risparmio: in alcuni vicoli del centro storico è stata completata l’installazione dei corpi illuminanti con la classica forma a piatto rivisitata in chiave moderna che oltre a risultare in perfetta armonia nel contesto urbano impreziosito dalle nuove pavimentazioni, sono attenti anche ai consumi energetici grazie al ricorso alla tecnologia led. Nelle piazze e nelle vie principali si è invece fatto ricorso all’illuminazione a parete sotto gronda, sempre con impianti led.

piazza-belvedere-dei-cappuccini2Ad oggi, nell’ambito del secondo stralcio dei lavori del Pir centro storico, risultano con “nuova luce” via Sant’Anna (un tratto), via Marconi, via Roma e Piazza Kennedy, via Tempio di Diana 1ª e 2ª, via Maddalena, via Torri di Properzio, via Mura Vecchie, via San Martino 1, via Torre Belvedere, via San Severino, Belvedere Cappuccini, Via Cappuccini. Un fascino particolare ha acquisito l’acropoli della città, precisamente da via Torre Belvedere fino a via San Severino e fino ai Cappuccini, tra i tratti più suggestivi di Spello che custodiscono gioielli risalenti a diverse epoche, dove i corpi illuminanti a tecnologia led con i suoi toni caldi conferiscono al passaggio notturno una percezione d’insieme che valorizza il contesto, producendo una continuità d’illuminazione che aumenta il senso di protezione e sicurezza; i principali monumenti saranno ulteriormente valorizzati con l’installazione di punti luce dedicati.

via-cappucciniUn look completamente rinnovato per Piazza Belvedere dei Cappuccini, dove le nuove pavimentazioni, i nuovi arredi urbani con il relativo impianto di illuminazione che valorizza i percorsi pedonali, rendono il luogo più accogliente e romantico con una vista scenografica su tutta la Valle Umbra che si estende da Spoleto, passando per Montefalco e Assisi e fino a Perugia. Dal punto di vista tecnico, la scelta delle luci led deriva dalla possibilità di ottenere un risparmio energetico che si aggira intorno al 50% rispetto alle soluzioni a ioduri metallici e di ridurre notevolmente i costi di manutenzione grazie alla più lunga durata di vita del prodotto; l’intero sistema in futuro potrà inoltre essere implementato con una tecnologia di telecontrollo altamente flessibile che permetterà alla città il pieno controllo degli impianti di illuminazione al fine di minimizzare e monitorare tutti i costi operativi e di gestione.

“Il nuovo impianto di illuminazione – dichiara il sindaco Moreno Landrini – prossimamente verrà realizzato in tutte le vie e i vicoli inclusi nel secondo stralcio del PIR centro storico. A tutto ciò seguirà il terzo stralcio che interesserà ulteriori vicoli che grazie alla preziosa sinergia con la Regione Umbria prevede un importo già finanziato di oltre 3 milioni di euro”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta