Spoleto, fa entrare in casa due “ex colleghe” e la derubano

SPOLETO – Si sono spacciate per ex colleghe, l’hanno convinta a farle entrare in casa per un caffè e l’hanno derubata di 500 euro appena prelevate in banca. Vittima della truffa un’anziana signora spoletina, molto nota in città per aver lavorato anni in un’azienda pubblica locale. La donna è stata agganciata fuori dall’istituto di credito dove aveva appena ritirato i soldi. Due ragazze, intorno ai 30 anni, ben vestite e dallo spiccato accento spoletino, si sono avvicinate alla donna chiedendo se si ricordasse di loro, visto che avevano lavorato un periodo nella stessa struttura. La pensionata in qualche modo ci ha creduto e ha consentito alle due di accompagnarla a casa per un caffè insieme, in attesa che le due “ex colleghe” rientrassero a lavoro. Una volta dentro è scattata la trappola: prima la richiesta di cambiare una banconota da 100 euro per tastare la disponibilità della vittima, poi la necessità di una delle due di andare in bagno, in modo tale che mentre l’anziana si è distratta per accompagnarla, l’altra le ha sottratto i soldi tenuti in borsetta. Quindi la fuga, con 500 euro in contanti. Sul caso indagano i carabinieri di Spoleto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.