Spoleto, gli studenti del III liceo scientifico di Cascia ‘scoprono’ la sezione dell’Archivio di Stato

SPOLETO – Dall’archivio familiare di ogni studente agli archivi storici attraverso alcuni tra i documenti più significativi quali, ad esempio, i ruoli matricolari di nonni e bisnonni conservati presso la sezione di Archivio di Stato di Spoleto. È questa l’esperienza di formazione archivistica vissuta da alcuni studenti del liceo scientifico di Cascia che nei giorni scorsi hanno potuto sperimentare una esperienza di lavoro entrando anche fisicamente nei locali ‘dove si scrive la storia’.

liceo_cascia_archivio_stato31In occasione del Centenario della Prima guerra mondiale, in collaborazione con il progetto del Consorzio BIM ‘Per non dimenticare… la Grande Guerra’, la III classe del liceo scientifico di Cascia ha previsto un percorso di riflessioni e di approfondimento, variamente articolato su un ampio ventaglio di iniziative legate agli eventi bellici che hanno caratterizzato la storia del Novecento: censimento di lapidi e monumenti (pietre della memoria); recupero delle ‘memorie di famiglia’; esperienze di ricerca storica per acquisire una conoscenza diretta delle testimonianze materiali ed immateriali del patrimonio storico, del metodo di ricerca delle fonti documentarie e della loro tutela e valorizzazione.

liceo_cascia_archivio_stato49Accompagnati dalla professoressa Angela Rita Cataldi e dalla dott.ssa Rita Chiaverini, sono stati accolti dal responsabile della sezione di archivio di Stato di Spoleto Luigi Rambotti il quale, insieme agli archivisti Paolo Bianchi e Simonetta Mancini, ha fornito ai ragazzi del liceo scientifico di Cascia gli strumenti per acquisire competenze archivistiche nella ricerca e nel lavoro con i documenti, in quanto fonti per la storia. L’incontro ha previsto anche una visita didattica nei depositi archivistici nella convinzione che l’incontro con il mondo degli archivi possa essere un utile strumento per il loro curriculum formativo e per la scoperta del valore della storia locale.

liceo_cascia_archivio_stato11Con il progetto di formazione-lavoro ‘Per non dimenticare la Grande Guerra’ gli studenti della III classe del liceo scientifico di Cascia partecipano direttamente alla valorizzazione dei beni culturali ‘invisibili’, siano essi i documenti conservati presso gli archivi storici, le memorie di famiglia o le ‘vestigia’ del conflitto mondiale. Le loro scoperte e le preziose testimonianze riguardanti le tracce del passato, verranno condivise nel sito del Consorzio BIM www.pernondimenticarelagrandeguerra.it. dove, grazie alle moderne tecnologie, diventeranno ‘memoria condivisa’, confronto e riflessione sui valori del passato e del presente, riflessione sugli eventi bellici del Novecento che hanno cambiato la storia dell’Europa e del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.