Terni, Cantamaggio: conto alla rovescia per la sfilata dei mini carri. Quasi 1200 bambini coinvolti

TERNI – Si respira aria di Cantamaggio. A cinque giorni dalla sfilata dei carri allegorici la città è in fermento a cominciare dai più piccoli. Per capire quanto sia diventata importante la sfilata dei mini-carri nell’ambito del Cantamaggio ternano, basta guardare i numeri: 24 i mini-carri e quasi 1.200 i bambini delle scuole dell’infanzia e primarie coinvolti. Così l’iniziativa, nata qualche anno fa e coordinata da Sandra Bianconi, si è trasformata in tradizione e ora rappresenta uno degli appuntamenti più attesi del Cantamaggio ternano.

Il raduno dei piccoli maggiaioli è fissato per mercoledì 29 aprile alle 15: le scuole dell’infanzia partiranno da piazza della Repubblica mentre i bambini delle primarie si ritroveranno in piazza Tacito. La sfilata partirà alla volta di via Roma e che si concluderà al camposcuola ‘Casagrande’, teatro dell’attesissima festa finale che unirà bimbi, genitori e insegnanti.

Chi c’è Eccoli allora i protagonisti, accompagnati dai nomi di ciascun ‘carretto’: Usl Umbria 2 Centri diurni e residenziali Spazio insieme (‘Era mejo quanno era peggio’), CREMS ludoteca (‘Il circo Freccia azzurra’), scuola dell’infanzia Marmore (‘Semo bardascitti’), scuola dell’infanzia Le Grazie (sezione A ‘Maggio risveglio della natura’, sezione B ‘Sdiggiunamoce sul prato’, sezione D ‘Scola de maggio’), scuola dell’infanzia ‘De Sanctis’ (sezione A ‘Profumo de primavera’, sezione B ‘A primavera la Cascata si risveglia’, sezione C ‘Lu core de Terni’), scuola dell’infanzia Brecciaiolo (1° sezione ‘Li metallari de maggio’, 2° sezione ‘Li calzolai maggiaroli’), scuola dell’infanzia Cospea (‘Se fosse per me farei la pace’), scuola dell’infanzia Matteotti (sezione A ‘Notte de maggio’, sezione B ‘Canta… EXPO maggiaiolo’), scuola dell’infanzia Montefranco (‘La primavera siamo noi’), scuola dell’infanzia Papigno (sezione A ‘Sonata maggiarola’, sezione B ‘Aridamo un po’ de fortuna a Terni nostra’), scuola primaria Don Milani (sezione A ‘L’albero di maggio’, sezione B ‘Lancia di luce – è primavera’), scuola primaria Teofoli (‘Noi come A. Pomodoro – La sfera dei sogni’), scuola primaria Donatelli (3° B ‘Un mondo d’amicizia’, 5° B ‘Li fiji de li fiuri de maggiu’), scuola primaria Feliciangeli (‘La fundana de lu paese nostru’), scuola primaria Battisti (‘La nostra primavera: barca di emozioni’).

Non solo mini-carri, visto che i bambini saranno protagonisti di spettacoli, esibizioni, musical e molto altro ancora. I piccoli artisti troveranno spazio al teatro Secci il 4, 6 e 7 maggio, dalle ore 16 in poi, con ‘Maggiaioli non si nasce… si diventa’. Canzoni maggiaiole di ieri e di oggi, danza, teatro e performance attesissime.

Nella giornata del 30 aprile, quella dei carri, i bambini daranno spettacolo dalle 16 in piazza Europa. Due i musical che verranno messi in scena sul palco centrale dalla scuola Mazzini. Ma i più piccoli saranno protagonisti anche della sfilata dei ‘grandi’, con il mini-carro di Cospea (che tanto ‘mini’ poi non è) che farà da ‘battistrada’ e aprirà la serata in testa al gruppo dei carri di maggio.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta