Terni, truffa ai malati: Proietti dal carcere ai domiciliari

TERNI – Perluigi Proietti esce dal carcere e riprende la strada di casa – ai domicliari. Ha deciso così il giudice Simona Tordelli a seguito dell’interrogatorio di garanzia svoltosi mercoledì mattina in carcere.

“La malattia di Proietti è incompatibile con il regime carcerario”. Questo il provvedimento preso dal giudice Simona Tordelli, nonostante il parere contrario del pm Stramaglia. Proietti è malato da tempo, ragion per cui i suoi difensori – avvocati Marco Gabriele e Manlio Morcella – in mattinata avevano presentato un’ampia documentazione medica proprio per accertare il grave stato del loro assistito.

“E’ una scelta condivisibile ed opportuna – spiega l’avvocato Marco Gabriele – siamo umananmente soddisfatti della decisione presa dal giudice. Non condividiamo il punto di vista delle esigenze cautelari e pertanto faremo ricorso al riesame per entrambi i nostri assistiti: Proietti e Romani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.