Tk-Ast, parco rottami: dal 1 ottobre si passerà da Ilserv a Gap Spa. Tremano i posti di lavoro

TERNI – Imminente passaggio di appalto per il parco rottami di Tk-Ast. La multinazionale tedesca lascerà l’appalto alla Società GAP SpA a partire dal 01 Ottobre 2016. A rischio ci sono ben 11 posti di lavoro ed un taglio del 20% dello stipendio dei lavoratori.

Il passaggio molto delicato è stato oggetto delle assemblee dei lavoratori insieme ai sindacati.

Nella nota si legge che: “Dalla discussione – dicono la FIM-FIOM-UILM-FISMIC-UGL e la RSU ILSERV – sono emerse in modo unanime molteplici perplessità sul modello organizzativo proposto da GAP. In particolare, il numero di personale che dovrebbe essere impiegato non è ritenuto sufficiente a garantire qualitativamente e quantitativamente il servizio richiesto dalla committente AST, visto la delicatezza delle lavorazioni che vengono svolte in quel reparto considerato fondamentale per le produzioni della committente.”

Crescono le preoccupazioni e le perplessita sotto il “punto di vista tecnico e il timore che la complessità e gli imprevisti che riguardano le lavorazioni del Parco Rottami possano mettere in discussione sia il lavoro che le produzioni.”

Per quanto riguarda invece gli stipendi “quanto proposto da GAP, è ritenuto inaccettabile. Un taglio pesantissimo, che si può calcolare in circa il 20%, che andrebbe a penalizzare lavoratori già esperti, con una professionalità decennale.”

I lavoratori hanno quindi chiesto ai sindacati e alle RSU “di verificare già nel prossimo incontro fissato per metà maggio se esistono le condizioni per continuare la trattativa che dovrà evidenziare un sostanziale passo in avanti, in caso contrario saranno convocate nuove assemblee e insieme con i lavoratori verranno prese le decisioni su tutte le iniziative possibili.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.