Trasimeno, pescatori in festa per il patrono Santo Spiridione

MAGIONE – Festa dei pescatori del Trasimeno per Santo Spiridione, a San Feliciano di Magione. La mattinata è iniziata con la celebrazione religiosa in chiesa, officiata dal vescovo Paolo Giulietti e seguita dalla processione e dalla benedizione della cooperativa e delle acque del Trasimeno. La cooperativa è una realtà che dal 1928 rappresentano una grande eccellenza umbra, portando avanti le radici e le tradizioni del Lago. La cooperativa è costituita da 43 soci, con 12 dipendenti. Ha un fatturato di oltre un milione di euro per un pesce di altissima qualità, che viene venduto in tutta Italia.

img_7007Per l’assessore regionale Cecchini il dirigente Giuliano Polenzani: “l’assessore ha creduto molto nella cooperativa e nella pesca del trasimeno. Ha creduto nella cooperativa che è un presidio importante per il territorio, anche e soprattutto per l’importanza culturale e sociale che la pesca del trasimeno porta con sè. La Regione cercherà di starci al fianco, per quello che ci consentono le risorse. Guardiamo con fiducia al futuro. Stiamo partendo con la programmazione del fondo europeo della pesca”. Il vicepresidente del consiglio regionale Valerio Mancini ha detto che la presenza testimonia vicinanza al territorio. “Questo è un Oh ti di partenza per costruire un percorso che ci vedrà protagonisti” ha detto il consiglier regionale Andrea Smacchi. L’assessore del comune ha invece sottolineato l’importanza della cooperativa per l’occupazione giovanile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.