Truffa al ministero dell’Economia, arrestato presidente Foligno Calcio Blitz della Guardia di Finanza, Gianluca Ius in carcere. Indagine Procura di Roma per riciclaggio, truffa e fatture false

C’è anche il presidente del Foligno calcio, Gianluca Ius, tra le sette persone arrestate stamani a Roma con un blitz della Guardia di Finanza alle prime luci dell’alba. Tra le accuse mosse nell’inchiesta ci sono riciclaggio, truffa nei confronti del Ministero dello Sviluppo Economico e delle banche, fatture per operazioni inesistenti da circa un milione di euro.
L’imprenditore Gianluca Ius, indagato nell’ambito dell’inchiesta ’Mafia Capitale’, è in carcere come Cristina Trella, ex moglie di un giudice tributario. Ai domiciliari sono invece finiti gli imprenditori Massimo Pagliari, Francesco Santocito, Stefano Maccioni, Elisabetta Bonafede e Antonio Pollastri.
L’inchiesta, coordinata dalla Procura di Roma, riguarderebbe tre società che avrebbero ricevuto finanziamenti dal Ministero dello sviluppo economico senza avere i requisiti necessari per accedere ai fondi. Il patron del Foligno calcio era già stato arrestato dalla Guardia di Finanza capitolina nel 2013 per il suo coinvolgimento in un’altra indagine relativa al fallimento della Arc Trade Srl, società “fulcro” dell’illecito sistema di affidamento di appalti svelato dall’inchiesta “Enav-Finmeccanica”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>