Umbria Fiere, tasse troppo alte: Epta Confcommercio pronto a lasciare

BASTIA UMBRA – Tasse comunali troppo alte per uno spazio all’Umbria Fiere di Bastia Umbra e così Epta Confcommercio Umbria e Fiera show sono pronte a dire addio alla struttura, cambiando la sede dei propri eventi.
“Sono decenni – spiega il presidente di Epta Confcommercio, Aldo Amoni – che organizziamo grandi eventi al centro fieristico Umbriafiere di Bastia Umbra e abbiamo sempre pagato le nostre imposte con un trattamento forfettario stabilito insieme alle autorità. Da quest’anno, tuttavia, il Comune di Bastia Umbra, tramite la società Dogre, ha deciso di cambiare politica e di alzare a livello esorbitante l’imposta comunale sulla pubblicità. Stiamo parlando di decine di migliaia di euro per ogni singolo evento. Un costo insostenibile per qualunque azienda, specialmente in questa congiuntura”.
Da qui l’idea di lasciare: “Pertanto io e Andrea Castellani, presidente di Fiera Show, – afferma ancora AMoni – rappresentanti di due società che realizzano ben 8 eventi all’anno in quella sede, chiediamo ancora una volta un incontro con il Comune di Bastia Umbra per arrivare ad un accordo che tuteli tutte le parti coinvolte, come accade per tutte le fiere d’Italia. Qualora non fosse possibile raggiungere un’intesa ci vedremmo costretti, con grandissimo rammarico e forte delusione visti i tanti anni di collaborazione, a portare i nostri eventi in sedi che ci garantiranno un trattamento diverso. Non vogliamo lasciare il centro Umbriafiere di Bastia Umbra, che è parte della nostra storia come noi della sua, ma è assolutamente necessario trovare un diverso accordo per poter continuare a lavorare insieme.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.