Università a Terni, il Rettore assicura il suo impegno. Durissimo attacco della presidente Marini all’Associazione culturale per Terni città universitaria

TERNI – La Marini non ci sta e lancia attacchi. La questione dell’università a Terni riscalda gli animi e i rapporti. Dalla presidente della Regione accuse pesanti e personali nei confronti dei vertici dell’Associazione culturale per Terni città universitaria. La presidente dice non solo “no” all’Associazione, ma ribadisce che Consorzio e Fondazione sono ormai schemi superati.  chiudendo e bloccando così tutte le porte.

Arrivano anche rassicurazioni ma solo sull’impegno della Regione per il diritto allo studio. Confermato anche l’impegno per i corsi universitari ternani. Tutto questo senza entrare nei dettagli di risposte che avevano chiesto nei giorni scorsi parlamentari, partiti e liste civiche.

Dal Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, prof. Franco Moriconi, poche parole ma chiare. Prima di tutto la presa di distanze da coloro che lo hanno preceduto alla guida dell’ateneo umbro. Garantisce di aver ereditato una situazione pesante ma della quale si rifiuta di parlare. Assicura però il massimo impegno per il consolidamento e poi, in tempi migliori, per lo sviluppo dei corsi ternani.

Piace al Rettore l’idea di realizzare proprio a Pentima un campus universitario nel quale raccogliere lezioni e studenti degli altri corsi ternani, medicina esclusa.

Moriconi ha anche sottolineato come “da sempre l’Università di Perugia ha contribuito allo sviluppo del polo universitario ternano. Il settore aerospaziale ternano è uno dei grandi risultati raggiunti. Inoltre in questi due anni e mezzo abbiamo creato due nuove cattedre: una di metallurgia e l’altra di chimica industriale.”

Il Rettore ha poi aggiunto che: “I tempi non sono buoni. Causa il crollo delle iscrizioni a livello nazionale, solo Perugia ha riscontrato un trend in controtendenza negli ultimi anni.”

Il Magnifico Rettore blocca infine tutte le polemiche: “Noi porteremo avanti discorsi seri per la nostra università e non voglio entrare in diatribe politiche. Il numero degli iscritti – ribadisce – è in calo a Terni, come in tutta Italia.”

Gli interventi si sono svolti all’interno del workshp diretto dal professor Roberto Battiston, presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), con tutti gli studenti di Ingegneria del Polo Scientifico Didattico di Terni.

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>