Terremoto, quasi 27 milioni di euro per i Comuni più piccoli del cratere. L ‘ha deciso il commissario Legnini.

Messi a disposizione dei Comuni più piccoli del cratere sismico del centro Italia 26,8 milioni di euro per le opere immediatamente realizzabili. L ‘ha deciso stamani il commissario straordinario per la ricostruzione, Giovanni Legnini, che ha firmato anche il decreto con cui si prevede il rimborso alle amministrazioni comunali dei mancati incassi della Tari. Le risorse previste dal decreto 123 dello scorso anno, ” sono destinate ai comuni fino a 30 mila abitanti per un importo complessivo di 200 mila euro ciascuno “. Potranno essere destinate, ha scritto Legnini in una lettera inviata ai Sindaci, ” sia a nuove opere urgenti e facilmente cantierabili, sia al completamento di interventi programmati o in corso di realizzazione, per la parte eventualmente non coperta dai precedenti stanziamenti”. Potranno essere ammessi anche investimenti ” materiali finalizzati al contrasto dell’emergenza sanitaria in corso “.