giovedì 23 novembre 2017 - aggiornato alle ore 17:24        

Calcio giovanile, il bastiolo Tinaglia approda agli esordienti del Don Bosco

tinaglia con squadra

BASTIA UMBRA – E’ appena ripresa l’attività sportiva della Polisportiva Giovanile Salesiana Don Bosco. Perugia. Vecchi e nuovi calciatori, vecchi e nuovi allenatori si sono ritrovati nell’impianto di via San Prospero. Tra gli istruttori, il più navigato è senza dubbio il bastiolo ed ex grifone Claudio Tinaglia, che da quest’anno allenerà i ragazzi nati nel 2006-2007-2008, in pratica il gruppo che fino al giugno scorso era seguito dal nipote, anche lui di Bastia Umbra, Roberto Fausti, oggi in Australia per una nuova esperienza professionale.

Tinaglia, ormai da 7 anni al Don Bosco Perugia, proprio all’inizio della nuova avventura ha voluto ringraziare, con un velo di emozione, gli Esordienti (una ventina di ragazzi in tutto) che ha guidato per 4 anni, ottenendo tante soddisfazioni e ottimi risultati sportivi. “Li ho visti crescere settimana dopo settimana sotto il profilo tecnico e soprattutto comportamentale.  Si sono sempre distinti per impegno e serietà. Insieme a loro sono cresciuto anch’io. Li seguirò sempre da vicino e con tanto affetto…”

Claudio Tinaglia, 68 anni, cresciuto nel Bastia prima di approdare al Perugia, artefice della prima promozione in seria A dei grifoni, a metà degli anni Settanta, continua a seguire con passione le vicende dei biancorossi. E sulla nuova squadra allenata da Federico Giunti dice: “Mi piace. Gioca bene. E’ un gruppo ben assortito. Credo che arriverà  in fondo a giocarsi la promozione. La città merita di tornare nel massimo campionato italiano”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta