È vincente la prima stagionale dell Sir Safety Conad Perugia in Supercoppa

PERUGIA – È vincente la prima stagionale dell Sir Safety Conad Perugia che si impone al PalaBarton 3-0 sulla Leo Shoes Modena nella semifinale d’andata della Del Monte®Supercoppa.
Successo rotondo per i Block Devils in un match comunque molto combattuto soprattutto nei primi due parziali.
Esulta a fine gara il pubblico del PalaBarton, 620 suporters che, nel massimo rispetto del protocollo, hanno finalmente ripreso possesso del proprio posto al palazzetto ed aiutato, con il loro incitamento, i ragazzi in campo.
Perugia gioca la gara ottimale sotto il profilo dell’atteggiamento in campo. Ovviamente manca un po’ di continuità nei fondamentali, così come alcuni automatismi devono essere ben meccanizzati. Ma la squadra è stata subito viva, aggressiva in difesa, concreta nei momenti caldi, unita nelle difficoltà. E questa è una base di partenza determinante per tutta la stagione.
Se Leon è il miglior realizzatore di Perugia con 16 palloni vincenti e 3 ace, l’Mvp se lo prende un sontuoso Solè. Il centrale argentino gioca una partita spaziale sotto rete chiudendo con 12 punti con 5 muri ed il 70% in primo tempo. Ottimo Colaci in seconda linea (spettacolari alcune difese), sempre sul pezzo Travica in regia, doppia cifra anche per Plotnytskyi che ne mette 10 tenendo bene sia in ricezione che in attacco.
Il primo round della semifinale è dunque di Perugia. A Modena domenica prossima il match di ritorno dove si deciderà la qualificazione alla finalissima.

IL MATCH

Avvio subito equilibrato con Leon che mette a segno l’attacco del 4-3. Un paio di errori di Perugia propiziano il break per Modena (7-9). Distanze invariate con i Block Devils che non capitalizzano tre contrattacchi (12-14). Ace di Stankovic con l’aiuto del nastro, Modena a +3 (14-17). Il muro di Ricci accorcia (16-17). Ace di Leon e parità (18-18). Invasione di Ter Horst che poi viene murato da Christenson (18-21). Out anche Vernon-Evans (18-22). Plotnytskyi non ci sta (20-22). Ancora l’ucraino (22-23). Out Lavia e Perugia agguanta la parità (23-23). Fallo di formazione di Modena e set point Perugia (24-23). Karlitzek manda il parziale ai vantaggi (24-24). Solè dopo uno scambio incredibile (25-24). Out la pipe di Petric, il primo set è dei Block Devils (26-24).
Si riparte con l’equilibrio che non si spezza e con la pipe di Lavia che fissa il punteggio sull’11-11. Muro dello stesso Lavia e Modena avanti (12-13). Doppietta a muro di Solè che firma il controsorpasso (16-14). Ace di Vernon-Evans e poi muro di Travica (18-14). Muro anche per Stankovic che dimezza (18-16). Entra Porro e firma subito un ace (19-18). L’attacco out di Leon riporta il punteggio in parità (20-20). Petric sigla il sorpasso (20-21). Travica di seconda intenzione (21-21). Muro di Vernon-Evans (22-21). Out Karlitzek (23-21). Bossi e l’ace di Karlitzek pareggiano ancora (23-23). Punto di Perugia dopo uno scambio lunghissimo e set point (24-23). Leon mette l’ace a 126 Km/h e Perugia raddoppia (25-23).
C’è Vettori opposto nel terzo set per Modena. Leon va a bersaglio da zona due e dà il doppio vantaggio ai suoi (6-4). Muro punto di Solè (8-5). Ace di Karlitzek (8-7). Errore di Vettori (10-7). Lavia accorcia ancora (11-10). Si torna in parità con l’ace di Stankovic (13-13). Ace anche per Leon, poi primo tempo di Ricci (16-13). Entra Estrada Mazorra. Il muro di Solè propizia l’allungo bianconero con l’ace di Ricci che fissa il tabellone sul 20-14. Muro anche per Ter Horst (22-15). Karlitzek non molla (22-17). Solè chiude il primo tempo (23-17). Muro di Perugia e match point (24-18). Chiude l’errore di Porro al servizio (25-20).

I COMMENTI

Sebastian Solè (Sir Safety Conad Perugia): “Abbiamo vinto questa gara con l’atteggiamento, con la voglia di non mollare mai. Siamo stati pazienti, abbiamo commesso qualche errore, ma siamo stati sempre lì, pensando palla per palla. È un qualcosa di emozionante, sono felice, è da stamattina che pensavo a questa partita”.
Micah Christenson (Leo Shoes Modena): “Il risultato è difficile da digerire, ma dobbiamo pensare positivo, abbiamo sempre voglia di vincere e siamo sempre stati lì. Abbiamo avuto qualche chance per portarci avanti nei primi due set, ma dobbiamo pensare anche a domenica: siamo ancora vivi, abbiamo una bella opportunità davanti ai nostri tifosi per recuperare”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – LEO SHOES MODENA 3-0
Parziali: 26-24, 25-23, 25-20
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 2, Vernon-Evans 7, Ricci 5, Solè 12, Leon 16, Plotnytskyi 10, Colaci (libero), Ter Horst 2, Zimmermann, Piccinelli. N.e.: Atanasijevic, Sossenheimer, Biglino, Russo (libero). All. Heynen, vice all Fontana.
LEO SHOES MODENA: Christenson 2, Karlitzek 15, Stankovic 11, Mazzone 1, Petric 3, Lavia 11, Grebennikov (libero), Porro 1, Bossi 3, Estrada Mazorra 1, Vettori 1. N.e.: Rinaldi, Iznnelli (libero), Sanguinetti. All. Giani, vice all. Carotti.
Arbitri: Marco Zavater – Armando Simbari
LE CIFRE – PERUGIA: 11 b.s., 5 ace, 44% ric. pos., 21% ric. prf., 44% att., 10 muri. MODENA: 12 b.s., 6 ace, 56% ric. pos., 24% ric. prf., 39% att., 7 muri.