Gubbio, Notari e Magi in coro: “Piedi per terra”

La strada verso la riammissione da ieri è ufficialmente in discesa. Le richieste della Procura nei confronti di Savona e Teramo parlano chiaro e se venissero accolte in sede di processo l’obbiettivo del Gubbio può considerarsi automaticamente centrato. La prudenza però è d’obbligo in quanto i ribaltoni in questo caso possono sempre essere possibili, come si evince dalle parole di mister Giuseppe Magi che, da uomo di sport qual è, sa bene che le partite, questa volta in senso metaforico, si concludono sempre al triplice fischio dell’arbitro: “E’ chiaro che c’è un po’ di ottimismo in più, ma aspettiamo. Mi piace dire gatto quando ce l’ho nel sacco. Resta il fatto che le richieste della Procura sono state pesanti e tornare indietro sembra davvero dura”. La categoria di appartenenza può cambiare sicuramente i piani di mercato: “Dovremo in questo caso rivedere la composizione della rosa e agire di conseguenza. Ho sposato questo progetto sia per la serie D che per un’ipotetica Lega Pro e il mio impegno, come quello dello staff, sarà massimale in entrambi i casi”. Sulla stessa lunghezza d’onda, e non poteva essere altrimenti, anche patron Sauro Notari, vale a dire chi più di ogni altro si sta prodigando per riportare la squadra in categorie più consone al proprio blasone: “Il primo round è andato bene, perchè la procura ha fatto richieste congrue visto il presunto illecito consumato, mentre le difese non sono sembrate all’altezza e capaci di smontare le prove dell’accusa. Ora però bisogna aspettare solo la sentenza. In ogni caso un pizzico di moderato ottimismo in più c’è, ma rimaniamo con i piedi per terra. E’ scontato infatti che ci saranno i ricorsi al secondo grado”. Il Gubbio quindi conduce per 1-0 questa battaglia per il ritorno nei professionisti, merito anche del lavoro di Mattia Grassani, legale che collabora da tempo con la società rossoblù, oltre che con l’Ascoli: “Direi che in maniera ragionevole c’è da essere ottimisti; la Procura ha fatto due richieste di retrocessione all’ultimo posto per Teramo e Savona ed in virtù di questo la posizione del Gubbio ha margini per vedere riconosciute le proprie ragioni di riammissioni in Lega Pro”. Grande fiducia quindi, visto che le cose si stanno mettendo piuttosto bene, ma come detto nessuna illusione. News dal campo: per sabato 22 è stato fissato un test contro l’Arezzo di Eziolino Capuano. Fischio di inizio alle ore 20:30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.