Il minivolley centrale nel progetto di Pallavolo Perugia

Il minivolley dimostra di avere un ruolo sempre più centrale nel progetto di Pallavolo Perugia. Tre infatti saranno le strutture che accoglieranno le giovani leve che avranno voglia di imparare e migliorarsi. Consolidato il lavoro e le proposte formative nelle strutture sportive di San Sisto e Monteluce, sarà infatti possibile trovare un riscontro concreto a livello di professionalità e competenza anche nel territorio di Magione, dove il riferimento sarà la giocatrice della serie B2, Rachele Testasecca. A San Sisto, invece, c’è la conferma per le due allenatrici Patrizia Nenci e Elena Farina. La prima, poi, sarà protagonista a livello tecnico anche di una giovanissima under 12 “Mimosa”, formata dal meglio che nelle ultime due stagione il minivolley biancorosso ha prodotto nelle categorie 2005-2006. A Monteluce spazio all’esperienza di Federica Vagnatti e ad un altra under 12, “Iris”, formata da atlete del 2005 e guidata da Marco Ferraro. Tutti tecnici altamente qualificati, in possesso di una laurea in Scienze Motorie e supportati dalla presenza del Direttore Tecnico Luigi Bertini. “Uno staff di qualità – ci tiene a precisare la coordinatrice del settore minivolley Monica Sargenti – è alla base del nostro lavoro e della nostra offerta. Abbiamo allenatori capaci, che hanno già dimostrato di saper lavorare e bene con le bambine. Il Prof. Bertini, poi, rappresenta una garanzia, per noi e per le famiglie che ci affidano i loro figli. Affrontiamo con grande entusiasmo questa nuova stagione, convinti di poter unire l’apprendimento al divertimento”. Un’attività che entrerà nel vivo a dicembre e che terminerà a maggio, quando attraverso i campionati Csi, le giovani leve biancorosse saranno chiamate una volta al mese a cimentarsi in tornei di minivolley.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.