Il punto sui dilettanti: Bocchini lascia il Gualdo, il Trestina rallenta. Prosegue l’equilibrio in Promozione

Ancora una giornata chiave: panchine che saltano, equilibrio che non accenna a schiodarsi. Ce ne è stata di carne al fuoco in questa giornata appena trascorsa, ma analizziamo in modo essenziale quanto accaduto ieri.

SERIE D, BOCCHINI LASCIA IL GUALDO CASACASTALDA – La notizia è di pochi minuti fa: Riccardo Bocchini lascia il Gualdo Casacastalda. Lo 0-3 rimediato sabato contro il Foligno lo ha indotto alle dimissioni. E’ il secondo allenatore che compie un passo indietro in questa stagione; prima era toccato a Manuelli lo scorso 8 novembre. Lo score finale di Bocchini recita: tre vittorie, tre pareggi e otto sconfitte, che hanno scaraventato la squadra al penultimo posto, in piena zona retrocessione. Questa sera il consiglio direttivo per decidere il sostituto.

ECCELLENZA, RALLENTA IL TRESTINA – Si riapre, almeno parzialmente, la lotta per il primato in attesa del grande scontro diretto di domenica prossima. Il Trestina viene bloccato infatti sul 2-2 a Villabiagio sul campo della terza forza del campionao, riacciuffando il pari in pieno recupero. La squadra tifernate resta in vetta con 50 punti, 5 in più della Subasio, che ha travolto 5-1 il Petrignano nel derby assisiate. Al quarto posto, manca una buona occasione per consolidare il piazzamento nei playoff il San Sisto, fermato sullo 0-0 in casa dal Cannara. Subito dietro Angelana e Castel del Piano, che non si fanno male nello scontro diretto del Menicucci pareggiando a reti inviolate. Lotta apertissima anche in coda, Trasimeno a parte, il cui 1-1 di Bastia non serve per coltivare sogni di gloria. Il fanalino di coda è ferma a 14 punti e la penultima, la Pontevecchio, vittoriosa 2-0 sul Massa Martana, ne ha sette in più. Dal Petrignano (26 punti) alla stessa Pontevecchio (21), la situazione è ancora potenzialmente di pericolo. Il tutto a dimostrazione di un equilibrio ancora regnante in questo campionato che si preannuncia vibrante fino al termine.

PROMOZIONE, FONTANELLEBRANCA FERMATO, POSSIBILE SVOLTA NEL GRUPPO B – Si riapre il discorso di vertice nel gruppo A. Il Fontanellebranca capolista infatti riesce solo a pareggiare 2-2 in rimonta a San Feliciano contro il Marra e si vede ridurre a tre punti il vantaggio dal Lama che supera 2-1 la Pietralunghese. Sale a -4 anche il Pontevalleceppi terzo, che con lo stesso punteggio ha regolato la Real Pitulum Tiberis. La classifica quindi recita: Fontenellebranca punti 46, Lama 43 e Pontevalleceppi 42. Staccato di 7 punti il Marra, cosa che potrebbe anche mettere a rischio la regolare disputa dei playoff. In coda importante pareggio dell’Agello a Lerchi: un 2-2 che consente all’ultima della classe di sperare ancora dai playout. La Pitulum lo precede infatti solo di un punto. Passiamo al girone B, dove si registra il primo tentativo di fuga della stagione. La capolista Atletico Orte rischia la figuraccia sul campo dell’ultima della classe Gm riuscendo a pareggiare soltanto nel finale (1-1), ma c’è chi ha fatto peggio: il Campitello ha perso 4-0 sul campo della Nuova Gualdo Bastardo, rimanendo a -3. Terzo posto per l’Orvietana, che ha regolato la Nuova Fulginium con un roboante 5-0. Perdono contatto con il treno di testa Ducato (0-3 con l’Amerina) e Nocera (solo 1-1 con l’Amc 98).

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>