La Sir Safety riparte di slancio e sommerge Piacenza

Quando si dice avere un gruppo granitico. Questa Sir Safety ancora una volta ha dimostrato di piegarsi ma non spezzarsi, reagendo sempre ad una sconfitta che può far male soprattutto sul piano psicologico. Niente di tutto questo, i Block Devils, malgrado gli impegni ravvicinati e il poco tempo per allenarsi, hanno dimostrato ancora una volta una grande capacità di reazione, domando Piacenza in poco più di un’ora e un quarto di gioco. Una partita senza storia, terminata con l’unico risultato possibile, vale a dire 3-0, con la squadra di Alberto Giuliani che ha cercato di fare il massimo e in parte riuscendoci nel terzo set, dovendosi poi inchinare allo strapotere tecnico tattico dei bianconeri. I pochi tifosi giunti dall’Emilia non l’hanno presa bene e hanno contestato i propri beniamini durante e dopo la partita; visto econsiderato che questa squadra in estate ha anche rischiato di non iscriversi probabilmente un po’ di tatto in più non sarebbe guastato. Ma torniamo alla partita, che ha visto una netta affermazione dei Block Devils in tutti i fondamentali, specie nel muro, dove si è registrato un 10-0 che parla da solo. Ottima anche la difesa (64% vs 52%) e l’attacco (68% vs 42%). Da migliorare ancora qualcosa in battuta dove gli errori sono stati ancora non pochi (9 contro i 5 di Piacenza), cosa che ha fatto la differenza a Modena. Ad eccellere su tutti è stato Aaron Russell, ancora schierato al posto di Fromm infotunato, che ha ripagato la fiducia del tecnico con 17 punti, di cui uno a muro e 16 in attacco, risultando molto incisivo con il 73% complessivo. Bene anche Atanasijevic (20 punti) e capitan Buti (anche lui in doppia cifra con 20 punti). Dicevamo nervi saldi per questa Sir, e lo si e visto nel terzo parziale quando Piacenza conduceva 14-10, salvo poi essere rimontati da un parziale di 5-0 che ha spostato definitivamente gli equilibri della gara. E adesso si pensa a Latina, ultima di andata, decisiva per disegnare la griglia della Coppa Italia, competizione alla quale Sirci e i suoi ragazzi tengono molto.

 

SIR SAFETY PERUGIA – LPR PIACENZA 3-0
Parziali: 25-18; 25-15; 25-21
PERUGIA: Kaliberda 8, Buti 10, Atanasijevic 20, Russell 17, Birarelli 7, De Cecco 3, Giovi (libero 44%), Holt 1, Dimitrov, Tzioumakas. Non entrati: Elia, Franceschini, Fanuli. All. Castellani
PIACENZA: Perrin 5, Tencati 3, Ter Horst 13, Zlatanov 7, Patriarca 4, Coscione, Lampariello (libero 39%), Lubiric 2, Tavares. Non entrati: Kohut, Sedlacek, Cottarelli. All. Giuliani
ARBITRI: Pol – Lot
Durata set: 25′, 24′, 28′. Totale 1 h e 17 min
Perugia: battute sbagliate 9, ace 4 (1 Buti, 3 Atanasijevic), 64% ricezione (42% perfetta), 68 %attacco, muri 10 (4 Buti, 3 De Cecco, 1 Kaliberda, 1 Russell, 1 Birarelli), errori 6
Piacenza: battute sbagliate 5, ace 2 (1 Ter Horst, 1 Perrin), 52% ricezione (25% perfetta), 42% attacco, muri 0, errori 4
NOTE: spettatori 2027

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.