Perugia, a Venezia si torna all’antico?

Un ritorno all’antico a Venezia? Non è da escludere. Il 4-2-3-1 contro l’Avellino non ha convinto pienamente ed ecco quindi che Roberto Breda potrebbe riaffidarsi al modulo che nelle prime giornate di questo travagliato campionato si era rivelato vincente: il 4-3-1-2. Si sa, il calcio non è necessariamente una questione di numeri, ma è chiaro che soprattutto in momenti di difficoltà come questo è necessario trovare l’abito adatto affinchè questa macchina possa tornare a correre come prima.

Vediamo quindi quali sono gli uomini in procinto di tentare il blitz al Penzo. In porta dopo il buon rientro di lunedì verrà sicuramente confermata la fiducia a Rosati, desideroso di riscatto. In difesa a destra potrebbe scoccare l’ora di Belmonte, che rileverebbe un Zanon un po’ spremuto, mentre al centro, al fianco di Volta, occhio a Dossena, pronto a rilevare un Monaco un po’ acciaccato (in questi giorni ha lavorato a parte a causa di un lieve trauma contusivo alla coscia destra. A centrocampo, qualora venisse confermato il sistema di gioco a due punte, tornerà Colombatto in regia, con le mezze ali Brighi e Bandinelli, mentre infine spazio al doppio centravanti, con Han (o Cerri) e Di Carmine con Terrani alle spalle.

Ci sono però altri due allenamenti, quello di domani e di sabato, per fare il punto della situazione e verificare se questo ritorno allo stadio è attuabile o meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.