Perugia, Breda dirige il suo primo allenamento in Curi blindato

A Perugia, anche se l’ufficialità tarda ancora ad arrivare, è iniziata l’era Breda. Questo pomeriggio, all’interno di un Curi blindato, ha avuto luogo il primo allenamento diretto dal successore di Federico Giunti, che cercherà in quarantotto ore di preparare al meglio la delicata sfida contro la Cremonese im programma sabato alle ore 15 sul difficile campo dello Zini.

Poco si è potuto vedere dall’esterno dello stadio: ad esempio che buona parte della seduta è stata dedicata agli aspetti tecnico tattici, anche se è facile che vengano presi degli accorgimenti a che su quello atletico, fortemente deficitario in queste ultime settimane. Inoltre si è poturo scorgere che Del Prete non c’era, essendo a Barcellona a curarsi per cercare di risolvere e i suoi oramai cronici problemi fisici.

Nessuna indicazione nemmeno sul modulo che il nuovo allenatore vuole adottare sabato (anche se è facile che almeno inizialmente si voglia continuarema seguire la strada tracciata dal suo predecessore), ma invece è stato possibile intuire la composizione dello staff: Davide Ciampelli e Giovanni Vecchini restano rispettivamente in qualità di collaboratore tecnico e allenatore dei portieri, mentre le novità rispondono ai nomi di Carlo Ricchetti, ex compagno di squadra di Breda ai tempi della Salernitana, che svolgerà le funzioni di vice, e Donatello Matrangolo, che sarà invece il preparatore atletico.

Per saperne di più però bisognerà attendere la mattinata di domani, quando il tecnico trevigiano parlerà presumibilmente alla stampa per la prima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.