Perugia, da Macerata arriva un altro fedelissimo di Bucchi

Quasi a sorpresa il Perugia ha annunciato stamani l’ingaggio di un nuovo giocatore: si tratta del difensore Raffaele Imparato, che arriva a titolo definitivo dalla Maceratese. Mister Bucchi quindi, dopo l’attaccante Cristian Buonaiuto, ritrova un suo fedelissimo avendolo già allenato sia nella Torres che nello stesso club marchigiano. Imparato, 30 anni, è un terzino che agisce prevalentemente nel settore di destra ed ecco quindi che Roberto Goretti si è assicurato il vice Del Prete. Di seguito il comunicato che attesta il felice esito dell’operazione:

L’AC Perugia Calcio comunica di aver acquisito a titolo definitivo le prestazioni sportive del giocatore Raffaele Imparato. Il calciatore ho sottoscritto un contratto sino al 30 giugno 2017 con opzione a favore del Perugia per un’ulteriore stagione. Nella mattinata Raffaele è arrivato nel ritiro di Cavedago e si è subito messo a disposizione del tecnico Bucchi“.

LA CARRIERA – Nato ad Avellino il 3 settembre del 1986, per Raffaele Imparato sarà l’esordio assoluto, alla soglia dei 30 anni, in cadetteria. Destro di piede, può ricoprire come detto il ruolo di laterale di difesa, specialmente quello di destra, anche se sa disimpegnarsi egregiamente anche sulla corsia mancina. La sua carriera inizia nel 2004/05 con i dilettanti della Sangiuseppese, che gli danno la possibilità di scendere in campo 6 volte. L’annata successiva è divisa tra la Salernitana, ripartita dalla C1 dopo il fallimento (2 presenze) e Nocerina (serie C2, 3 presenze). La svolta arriva nel 2006/07, quando la Torres, sempre in C2, gli consente di giocare con più continuità (22 presenze), cosa che gli vale il ritorno a Salerno. Nemmeno in questa circostanza però il neo terzino biancorosso riesce a sfondare e a gennaio viene dirottato alla Juve Stabia (10 presenze). Nell’estate del 2008 passa alla Paganese dove riesce ad imporsi come titolare in terza serie, mentre la stagione successiva non è fortunata, in quanto nel Taranto gioca solo 8 partite. I tre anni successivi si alterna sempre in C1 nuovamente con Paganese, Milazzo e Vicenza, fino a quando nel 2013 Raffaele torna a ruggire in Seconda Divisione con il Sorrento, con il quale mette a segno il primo gol da professionista in 27 partite. Le ultime due stagioni le gioca quindi in Torres (31 presenze) e Maceratese (33 presenze) ed è proprio con quest’ultima che conosce la consacrazione, aiutando la squadra marchigiana a raggiungere i playoff. E ora finalmente una chance in serie B, dove a chiamarlo è proprio Cristian Bucchi.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>