Perugia, lo sconforto di Nesta: “Sono deluso e arrabbiato”

Una sconfitta che lascia il segno, al termine di una partita condotta per buona parte dei 90′. Alessandro Nesta è piuttosto scuro in volto nel post gara: “Sono deluso per il risultato e arrabbiato per come è arrivato. Abbiamo fatto noi la partita, ma hanno fatto un tiro ed un gol. Dobbiamo migliorare nella gestione della palla. Loro sono una squadra che si chiude molto, ma le nostre occasioni le abbiamo avute”. Per Vido c’è stato spazio a gara in corso: “L’ho inserito per vincere. La scelta di Kingsley in attacco? Aveva la gamba giusta per attaccare la linea del Carpi”. Ha destato scalpore tra una parte del pubblico Moscati rigorista: “Lo abbiamo scelto, era previsto”. È una squadra che sembra pagare il ritardo nell’assemblamento: “Non so se sia questa la causa. Potevamo fare sicuramente meglio. Siamo calati perché gli spazi si sono ridotti, ma questo non deve essere una scusa, dovevamo portarla a casa. Questa è una squadra che deve migliorare”. Dopo il gol il Perugia sembra aver accusato il colpo: “Credo sia così, sono venuti su una volta ed hanno fatto gol. Quando capita bisogna andare in vantaggio in modo tale che l’avversario si adatti a noi. Il loro gol è stato un po’ fortunoso, nato da una palla improvvisa e veloce”.

Fabrizio Castori, tornato sulla panchina del Carpi dopo l’abbandono di Chezzi, vede una partita diversa: “Sono qui da sei giorni e ho notato l’esigenza di uscire da un periodo negativo e di ritrovare l’equilibrio. Questo è un risultato che ci dà fiducia, perché è da marzo che non si vinceva ed è una cosa che pesa aulla testa dei giocatori. Ci siamo rimessi in carreggiata e torniamo ad inseguire un obbiettivo che sembrava irraggiungibile. Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, non concedendo nulla all’avversario”. Sull’espulsione: “Sono uscito dall’area tecnica per richiamare l’attenzione della difesa ma non me ne ero reso conto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.