Perugia, Nesta: “Ci siamo sciolti troppo presto. Ora manteniamo l’equilibrio”

Nel dopo partita Alessandro Nesta non se la sente di colpevolizzare troppo i suoi giocatori nonostante il pesante rovescio di Palermo: “Fino al loro gol, preso su calcio piazzato, abbiamo giocato benino, poi non siamo riusciti a controbattere segno, almeno per oggi, di fragilità. Non siamo riusciti ad essere aggressivi e abbiamo concesso troppo. Abbiamo sofferto i loro giocatori tra le linee, dovevamo essere più aggressivi, invece hanno approfittato dei loro spazi e ci hanno fatto male”. Ecco sa ancora manca secondo il tecnico: “Questa è una squadra che ha cambiato 23 giocatori e deve ancora capire cos’è. Bisogna creare delle gerarchie ed una leadership in campo”. Alcune scelte sembrano essere state azzardate, ma Nesta non è d’accordo: “Abbiamo perso pesantemente contro un grande Palermo, che può contare su giocatori fortissimi. Bisogna ritrovare un po’ di entusiasmo e martedì nella partita col Carpi in casa nostra ci proveremo. Per me abbiamo pagato anche il fatto che siamo stati tre settimane a casa forse perdendo il ritmo partita”. Il tecnico chiude con la ricetta per il prosieguo del campionato: “Non eccedere nell’entusiasmo quando vinciamo e non deprimerci troppo quando perdiamo. Bisogna trovare un equilibrio. Sono convinto che faremo un bel campionato, non so fino a dove ma lo faremo”.

Cerca di non deprimersi troppo l’attaccante Federico Melchiorri: “Avevamo preparato la partita per pressare alto, poi purtroppo abbiamo preso gol. Ci può stare, ma dobbiamo essere bravi a non rovinare il lavoro fatto. E’ stata purtroppo una giornata no, abbiamo fatto diversi errori, dobbiamo imparare da questo per non commetterli più. Non ci abbattiamo, sappiamo che questa tipologia di gioco pagherà”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta