Perugia, Nesta: “Palermo da serie A, ma non abbiamo paura”

Il Perugia ha lasciato Pian di Massiano, destinazione aeroporto di Fiumicino, dove si imbarcherà sul volo per Palermo. I Nesta boys sono attesi da un esame molto duro, contro quel Palermo che tornare a tutti i costi in serie A. Dopo un avvio incerto i rosanero hanno vinto a Foggia in rimonta, accrescendo notevolmente la propria autostima. Nessuna paura: il Grifone vuole giocarsela e uscire dal Barbera con dei punti anche per vendicare la beffa dello scorso anno.

Si tornerà in campo dopo tre settimane di sosta: “Cosa è cambiato? Conosciamo meglio le caratteristiche di alcuni giocatori – esordisce così Nesta in conferenza stampa – Sul piano tattico speriamo di aver fatto meno danni possibili, ma non credo”.

Il mister entra a gamba tesa su quanto sta accadendo in questi mesi nelle aule dei tribunali: “Questo è un caos che non può esistere. Le cose vanno fatte prima. Quando si inizia si inizia”.

Il Palermo è un avversario temibile: “È una squadra fisica e tecnica e si candida a salire in A. Anche quest’anno è ancora lì. Sicuramente dovremo fare anche noi la partita e non farci mettere sotto, anche se può succedere. Dovremo essere bravi a gestire palla”.

Gyomber va verso l’esordio in biancorosso: “Sarà per noi un’arma in più in un reparto che ci dà molta affidabilità. Ci sono tre partite in una settimana e dovremo mettere quella che per noi è la squadra migliore”.

Bene anche i giovani: “Hanno dato ottime risposte. Sono pronti per giocare anche in certi ambienti”.

C’è solo il rammarico dell’infortunio di Han: “È uno dei giocatori più importanti di questa rosa. È un po’ giù e dovrà darci sotto con la riabilitazione. Abbiamo ottimi attaccanti, tutti indispensabili”.

Possibile spazio anche per Terrani: “Ha giocato ovunque e può essere visto nel reparto offensivo”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta