Perugia, Santopadre: “Ecco perchè ho licenziato Breda”

A margine della conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore del Perugia Alessandro Nesta il presidente Massimiliano Santopadre ha voluto fare chiarezza su alcune questioni, prima tra tutte l’esonero di Roberto Breda, decisione che ha preso di sorpresa un po’ tutti. Questo il suo pensiero: “Lo voglio ringraziare perché è una persona che stimo. Quanto accaduto non deve pregiudicare il mio pensiero sull’uomo. Purtroppo il calcio è anche questo, spero capisca le motivazioni di un presidente che vuole raggiungere un sogno”.

L’idea era già nata tuttavia qualche settimana fa: “Mi ha fatto pensare il secondo tempo del derby, con i giocatori che avevano gli occhi pallidi dalla paura. Ho pensato che ci fossero problemi seri, ma che non fosse giusto cambiare nel rispetto di chi stava lavorando e di quel che era stato fatto. Poi la situazione è precipitata e sabato ho visto una squadra spenta, senza motivazione”.

Nesta ed il Perugia si sono sfiorati già mesi fa: “Avevamo pensato a lui già in occasione del primo cambio, ma aveva delle questioni personali da portare a termine”.

Il massimo dirigente chiude con una rassicurazione: “Diamo il benvenuto a Nesta, che ci auguriamo possa dare una ventata di entusiasmo e professionalità. Vogliamo raggiungere il nostro sogno e ci crediamo. Io mi sento ancora con in piede in serie A e credo possiamo giocarci le nostre carte”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta