Perugia, squadra che vince non si cambia…

È proprio vero, squadra che vince non si cambia. Almeno nelle apparenze. Salvo problemi fisici infatti la formazione del derby di sabato contro la Ternana ricalcherà a grandi linee quella che ha schiantato sabato scorso il Carpi al Renato Curi.

Questo quello che è stato possibile intuire da questi due primi giorni di ritiro a Roccaporena, contrassegnati da doppie e blindate sedute. Andiamola a vedere.

In porta ci sarà Rosati, mentre in difesa Belmonte giocherà sulla destra a scapito di Zanon, che da ex ci terrebbe parecchio a non figurare. Completano il reparto Volta, Belmonte e  Pajac. Centrocampo a tre con Bandinelli (autore sabato scorso di un gran gol), Colombatto e Brighi, mentre davanti Buonaiuto avrà la meglio su Terrani e Falco sulla trequarti. Stesso discorso per i due davanti, con Di Carmine ed Han che avranno il compito di far male alla difesa rossoverde. Cerri, al rientro dalla squalifica si accomoderà in panchina.

Roberto Breda teoricamente avrebbe deciso già tutto, puntando sugli uomini più in forma per cercare la grande rivincita dopo i due derby persi due anni fa quando si trovava sull’altra sponda. Per questo motivo si andrà avanti a ritmo serrato fino a sabato con doppi allenamenti prima di trasferirsi con tutta probabilità direttamente a Terni. Il che vorrebbe dire niente conferenza stampa di vigilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.