Serie D, un pallone d’oro in Molise

Soltanto pochi mesi fa aveva ricevuto il pallone d’oro del calcio umbro nella suggestiva cornice dell’Hotel Quattrotorri di Ellera di Corciano forte dei suoi 16 gol in 28 partite giocate con il Todi in Eccellenza lo scorso anno. Poi il salto in serie D con la Fermana, esperienza che non si è rivelata molto felice in quanto ha collezionato soltanto 12 gettoni senza realizzare alcuna rete. Ed ecco che per Alessandro Tascini, attaccante tuderte che compirà ventiquattro anni il prossimo primo gennaio, si aprono le porte di una società di grande prestigio per quanto riguarda il panorama calcistico nazionale, che ora è allenata da Massimiliano Favo (ex centrocampista di Ascoli, Napoli ed Ancona) e staziona all’ottavo posto della classifica: il Campobasso, squadra molisana che in passato ha fatto parlare di se con cinque partecipazioni alla serie B negli anni ’80 (con l’apice raggiunto con la vittoria sulla Juventus in Coppa Italia il giorno dell’inaugurazione del nuovo stadio Romagnoli giusto una trentina di anni fa), sfiorando una clamorosa salita in massima serie nel 1983/84 quando finì settimo dopo un grande girone di andata. Una destinazione di assoluto prestigio per Tascini, che adesso, dopo aver assaggiato la D con la squadra della sua città nel 2012/13 (8 presenze ed un gol), potrà tentare di essere protagonista con la maglia dei Lupi, cercando di traghettarli in posizioni di classifica più consone al loro blasone. Ma non è tutto: il pallone d’oro uscente avrà degli avversari di assoluto rilievo, come il bomber Daniele Fioretti, passato dalla Correggese alla Sambenedettese e il fantasista Matteo Pero Nullo, anch’esso originario di Todi e vincitore del prestigioso riconoscimento cinque anni or sono, che si è invece trasferito dalla Civitanovese alla Fermana. Un derby quindi che promette scintille. Ma intanto rivolgiamo il nostro più sincero in bocca al lupo a questo giovane bomber che farà sicuramente parlare di se anche in categorie più difficili ma non per questo meno stimolanti.

LA CARRIERA – Alessandro Tascini nasce a Todi il 1 gennaio del 1992. Inizia a muovere i primi passi nel settore giovanile del Todi nel 2011 ma ben presto arriva in prima squadra. La stagione d’esordio è quella successiva in D, dove segna un gol in otto partite facendosi le ossa e nelle due annate successive esplode definitivamente, andando a segno complessivamente 30 volte (14 il primo anno, 16 il secondo). Ad inizio della corrente stagione Tascini lascia l’Umbria per la Fermana ma l’impatto non è buono, tant’è che a dicembre si svincola e approda quindi al Campobasso dove avrà la giusta occasione di riscatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.