Tennis, Francesco Cancellotti loda l’impresa di Cecchinato: “Ai miei tempi non sarebbe potuto accadere”

Ha fatto parlare di se per le sue imprese sportive recenti e le lodi non mancano, anche da personaggi autorevoli della nostra regione. Marco Cecchinato, sconfitto ieri in semifinale del Roland Garros da Dominic Thiem è molto conosciuto in Umbria e uno che di tennis se ne intende, vale a dire l’ex campione perugino Francesco Cancellotti, che a Parigi è arrivato agli ottavi nel 1984 e 1985, lo elogia all’ANSA.

“Cecchinato – ha esordito Cancellotti – ha disputato diversi tornei challenger in Umbria e siamo affezionati a lui. Può essere uno stimolo per il movimento tennistico italiano che per crescere ha bisogno di una ‘punta’”.

Infine, un raffronto sul passato: “Sul piano agonistico – ha detto ancora il tennista perugino – ai miei tempi non sarebbe potuta succedere un’impresa come questa. Ora è possibile. Cecchinato gioca un tennis diverso da quasi tutti gli altri, più ‘leggero’, ma è la dimostrazione – ha concluso Cancellotti – che anche così si possono centrare risultati importanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.