Lasagna riprende Palumbo, ma per la Ternana è un ottimo punto

SECONDO TEMPO – È finita 1-1 la sfida tra il Carpi e la Ternana, con qualche rimpianto forse per i rossoverdi che non sono stati abili per una parte della ripresa a sfruttare la superiorità numerica derivata dal doppio giallo comminato a Lollo per fallo su Falletti. Il gol del pareggio è stato siglato da Lasagna, servito in area da un compagno dopo che Valjent ha perso palla a centrocampo. Dopo il rosso a Palumbo per doppia ammonizione al 61′ le Fere hanno pensato a gestire la gara, dimostrando grande maturità e portando a casa un punto ottimo, inanellando così la quarta partita consecutiva senza sconfitte

PRIMO TEMPO – Nella fitta nebbia del Cabassi sbuca il genio di Antono Palumbo, che con un’autentica prodezza consente alla Ternana di andare al riposo in vantaggio per 1-0. Una partita fino a questo momento spigolosa, tenuta a bada con un po’ di fatica dal direttore di gara. Succede tutto nel finale di tempo: Lasagna coglie il palo, sul rovesciamento di fronte, al minuto 46′, Palumbo in versione Alberto Tomba salta tutti, entra in area e batte Belec. Un risultato importantissimo, da difendere a denti stretti in una ripresa che si preannuncia caldissima.

CARPI (4-4-2): Belec; Letizia, Romagnoli, Sabbione, Poli; Crimi, Bianco, Lollo, Di Gaudio; Lasagna, Catellani. A disp.: Colombi, Montipò, Blanchard, Pasciuti, Mbaye, Comi, De Marchi, Jawo, Mezzoni. All.: Castori

TERNANA (4-3-1-2): Di Gennaro; Zanon, Valjent, Meccariello, Germoni; Petriccione, Bacinovic, Palumbo; Falletti; Palombi, Avenatti. A disp.: Piacenti, Contini, Della Giovanna, Sernicola, Battista, Flavioni, Di Livio, Dugandzic, Surraco. All.: Carbone

Sgradita sorpresa all’annuncio delle formazioni: Di Noia è costretto al forfait in extremis a causa di un attacco febbrile. Al suo posto gioca Bacinovic. Il Carpi conferma il 4-4-2, con Lasagna e Catellani davanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.