Ternana, Coppola: “Scusate il ritardo”

Manuel Coppola, ovvero “Scusate il ritardo”. Poteva essere comodamente il titolo di un film, applicabile a tante trattative di mercato. In effetti anche lo scorso anno c’è stata la concreta possibilità che il mediano ex Genoa e Messina potesse arrivare a Terni anche lo scorso anno ma alla fine non se ne è fatto nulla, come ha spiegato ieri durante la presentazione: “Quando c’è stata la possibilità di venire qui ho accettato da subito, quando si sono risolti i problemi sono arrivato subito. Avrei voluto venire già la scorsa stagione, ma non c’é stata la possibilità, quindi, quando si è presentata ho accettato con grande entusiasmo”. Una trattativa molto complessa, che ha rischiato il più delle volte di naufragare: “E’ stata piuttosto lunga perché dovevo risolvere delle cose a Catania, é stato più che altro quello a ritardare il mio  arrivo, ma la mia scelta é stata fatta fin da subito. Ho parlato con il mio agente, che mi ha aiutato molto e mi haparlato molto bene di Terni. E’ stato di grande aiuto ed é stato un motivo in più che ha aiutato la mia scelta. Sono arrivato con grande entusiasmo ed ho trovato un grande gruppo, che mi ha accolto benissimo”. Il suo obbiettivo personale, come del resto quello della squadra, è chiaro sin da subito: “Essendo il vecchietto del gruppo voglio dare una mano al mister ed a tutti i compagni, mettendomi a disposizione di tutti dando sempre il massimo, sperando di poter fare un campionato importante. Fisicamente ho bisogno di lavorare, perché a Catania non abbiamo lavorato moltissimo, quindi devo lavorare per mettermi a paro con gli altri”. Dopo la non positiva stagione scorsa c’è molta voglia di riscatto nel centrocampista romano: “A Cesena giocavo da titolare, poi si é presentata l’opportunità di andare a Catania ed ho accettato con entusiasmo, anche se poi abbiamo fatto un campionato tutto in salita. Io voglio far bene qui, prima di tutto facendomi trovare pronto per la prima di campionato che è in un campo difficile come Trapani. Poi vorrei disputare un campionato rispettoso ed anche da protagonisti, visto che in questa squadra ci sono giocatori molto importanti e forti anche se giovani, ma che possono dire la loro”. Per sperare di riuscirci è opportuno, dall’alto dell’esperienza accumulata, fare soltanto una cosa: “Spero di mettere tutto questo al servizio della squadra e dell’allenatore”. Parole che denotano una grande maturità e voglia di tornare protagonista, obbiettivo del resto comune a quello della Ternana, che con questi nuovi innesti potrebbe diventare anche una bella utilitaria. Il responso, insindacabile, sarà ovviamente dato dal rettangolo di gioco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.