Ternana, De Canio: “Bene il risultato, ma non possiamo godercelo”

La Ternana manda un chiaro segnale al campionato battendo sonoramente il Monza, anch’essa una delle candidate al salto di categoria. Luigi De Canio, ai canali social rossoverdi, è apparso molto soddisfatto ma con riserva: “Il Monza – ha detto l’allenatore rossoverde – è una buona squadra e gioca un bel calcio. Sono soddisfatto anche perché abbiamo avuto una bella reazione dopo lo svantaggio. Non c’è tempo per godersela troppo a lungo perché già mercoledì saremo in campo a Fano, abbiamo molto da migliorare ma i 3 punti aiutano a lavorare con maggiore serenità”.

Ancora protagonista super Guido Marilungo, autore di un’importantissima doppietta. Sembrerebbe che il connubio con De Canio funzioni di nuovo al meglio dopo le stagioni leccesi: “Una vittoria del gruppo su un campo difficile e contro una squadra organizzata. I miei gol servono alla squadra questo è ciò che conta. Da noi non ci sono titolari e riserve siamo un ottimo gruppo e ci aiutiamo nei momenti di difficoltà come accaduto oggi. Godiamoci i 3 punti e pensiamo a Fano”.

C’è stato spazio anche per Federico Giraudo, che ha avuto modo di incidere sull’andamento della partita: “L’esordio personale è stato soddisfacente, ma la vittoria è stata frutto di una prestazione corale molto buona, soprattutto dopo lo svantaggio. Siamo tutti concentrati al raggiungimento dell’obiettivo, intanto i 3 punti di oggi sono utili alla classifica ed al morale in vista del recupero che giocheremo a Fano”.

Per Cristian Brocchi, allenatore del Monza, non è stato l’esordio che ci si attendeva: “Il risultato è troppo pesante rispetto a quanto visto in campo – ha detto alla Gazzetta dello Sport – La Ternana è stata superiore e sono stati bravi a sfruttare ogni occasione, mentre noi sotto porta abbiamo sbagliato troppo. Berlusconi non l’ho sentito, con Galliani invece abbiamo condiviso l’analisi della gara. Entrambi hanno grandi ambizioni, ma avendo preso la squadra in corsa sono consci che non si può avere tutto e subito. Il nostro dovere è fare il più in fretta possibile per arrivare in breve tempo a giocarcela con le più forti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.