Ternana, Gautieri: “Dobbiamo cambiare marcia mentalmente”

Per la Ternana è il momento della verità. Per tornare a sperare nella salvezza non c’è altra strada che battere il Latina. Mister Gautieri se ne intende di queste imprese, visto che lo scorso anno aveva garantito la permanenza in B dei pontini partendo da un’analoga situazione, ma servirà un’inversione di tendenza da subito, soprattutto sul piano psicologico. E’ questo il concetto principale che il trainer rossoverde ha voluto esprimere nella conferenza stampa della vigilia: “La squadra è pronta per forza di cose. Abbiamo preparato la gara nei minimi dettagli. Dobbiamo capire la responsabilità che abbiamo nei confronti di chi lavora accanto a noi così come la situazione, che mi fa stare male. Ma in compenso ho la coscienza pulita perchè assieme allo staff lavoro 15 ore al giorno”. C’è quindi una sola cosa da fare: “Cambiare marcia mentalmente”. La settimana è stata contrassegnata da diversi scontri in allenamento: “Il calcio è anche questo. I ragazzi sono in competizione tra di loro e chi mi dimostra di più in settimana poi gioco. L’ho detto chiaro alla squadra il primo giorno. Con me hanno giocato quasi tutti tranne Contini e La Gumina. Dobbiamo cercare di tirarci fuori attraverso l’attenzione ma anche i contrasti. Non dobbiamo permetterci di sbagliare nulla. Chi sbaglia non è della gara”. Anche il clima nello spogliatoio è piuttosto cupo: “Quando sono arrivato ho trovato una situazione difficile. Se un compagno sbaglia un cross o un passaggio va incoraggiato, se sbaglia invece l’atteggiamento è giusto riprenderlo. Perchè se sbagli sotto questo punto di vista vuol dire che non hai capito nulla. Tra di loro non si devono far male, chiaro. Ma io voglio gente di personalità, che va in campo e mi fa vedere quanto fatto in settimana. Se non succede questo cambiano gli scenari. Chi non lo fa va fuori”. Il punto sugli indisponibili: “Oltre a Coppola e Falletti si è fermato anche Masi. Non dobbiamo pensare a chi non c’è, ma a come possiamo uscire da questo periodo. Potrebbe anche esserci spazio per l’ultimo arrivato Sissoko: “Non gioca dal 3 dicembre, ci vorrà del tempo. Spero di averlo al meglio per la prossima partita, ma sarà convocato. E’ un ragazzo di carattere e ci darà una grande mano di sicuro”. I dubbi di formazione riguarderanno soprattutto il reparto avanzato: “Soltanto La Gumina è rimasto fuori, perchè non stava bene. Voglio intraprendenza, cattiveria e che la manovra si sviluppi in profondità. Mi hanno fatto vedere buone cose in allenamento e voglio rivederle nel corso della partita”. Ai tifosi da parte del tecnico nessun appello: “La gente viene allo stadio se la squadra dà l’anima. Dobbiamo impegnarci affinchè i tifosi possano tornare”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>