Ternana, Liverani: “Serve più coraggio. Gli attaccanti devono fare di più”

Ternana, è ora di tirare fuori qualcosa di più. Lo impone sia la classifica che lo sviluppo del campionato. Ad esserne convinto Fabio Liverani, che proseguirà sulla strada del ritiro anche dopo il match interno contro l’Avellino. Nella conferenza stampa di vigilia il tecnico ha fatto capire a chiare lettere su quale aspetto è indispensabile migliorare in previsione di questa importantissima partita: “Dobbiamo avere più coraggio a prescindere dalla nostra posizione. Delle volte qualcuno ha il pensiero della coperta corta e pensa che fuori casa il punticino può andare bene. Non siamo in grado di pensare al punto. Dobbiamo pensare solo a vincere. Abbiamo lavorato cercando di mettere in difficoltà l’Avellino”. Un problema sia mentale che anche tattico. Arriva una pungolata ai suoi attaccanti, rei di aver inciso poco a Cesena: “Devono sicuramente fare di più. Evidentemente non si sono mossi per ricevere palla in una certa maniera. Noi sbagliavamo sempre il primo controllo, la prima uscita. Questo diventa devastante per una squadra come la nostra. Così diventa difficile chiedere ai tre o quattro di salire”. La fiducia comunque non manca, essendo la squadra in salute: “Ha sempre corso, però magari ha sbagliato troppo. Ha cominciato a soffrire ad ogni primo controllo o primo passaggio sbagliato. Ma se la palla ogni tanto la gestisco o la tengo qualcosa di meglio si può fare”. Nessun accenno nello spogliatoio a questioni relative alle possibili penalizzazioni delle diretti concorrenti: “Io con i ragazzi non parlo di questo, magari tra di loro lo fanno. A loro ho detto che è inutile guardare le disgrazie degli altri e non fare nulla. A prescindere da quello che è successo e quello che verrà che non ci compete, per loro deve essere uno stimolo e non un motivo di dialogo. L’obiettivo nostro è il massimo contro l’Avellino. Se noi vincessimo vorrebbe dire che in tre partite gli abbiamo rosicchiato 5 punti”. Ma che avversario attendersi al Liberati: “Una squadra di qualità, che cercherà di costruire le proprie fortune sugli errori nostri. Noi dovremo cercare di esaltare le nostre qualità. Loro sono una squadra aggressiva, esperta che non molla mai. Dovremo restare sempre equilibrati, attenti e concentrati”. Infine, capitolo sugli infortunati: “Di Gennaro è al rientro, mentre Acquafresca la settimana prossima svolgerà una visita di controllo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.